STUDI E RICERCHE
Modeling Crowd Movement: un Modello di Safety per il carnevale di Ivrea
fonte: 
Gae Engineering - a cura di G.Amaro
area: 
Prevenzione incendi
Modeling Crowd Movement: un Modello di Safety per il carnevale di Ivrea GAe engineering srl e Cantene srl, rappresentati dalla D.ssa Elena Caccherano, hanno presentato a Gaithersburg (Washington - USA) il progetto del piano di safety elaborato per il Carnevale di Ivrea edizione 2018 che ha implementato le direttive della Circolare Gabrielli all'indomani dei fatti di Piazza San Carlo a Torino in occasione del FEMTC 2018 organizzato dalla Thunderhead Engineering, azienda leader nello sviluppo di applicazioni per l'FSE.

La presentazione ha messo in evidenza gli elementi distintivi di un progetto di safety in eventi di massa in spazi urbani (piazze, centri storici) che pur essendo pensati storicamente e architettonicamente come spazi di aggregazione all'interno della polis, non rispettano spesso i requisiti delle attuali norme in termini di vie di esodo (allontanamento dall'evento).
Grazie a un approccio integrato che vede coinvolti professionisti della sicurezza, delle emergenze, psicologi, specialisti della simulazione numerica, esperti di comunicazione multimediale, di BIM, è possibile sviluppare un progetto integrato che consente poi all'amministrazione pubblica, agli organi che si occupano della safety e della security di avere un cruscotto informativo e predittivo sulla base del quale svolgere al meglio le proprie valutazioni.

Le simulazioni numeriche, definite da GAe e condivise e sviluppate da Cantene, sono uno strumento prezioso che permette di elaborare numerosi scenari ex-ante in modo da supportare il progetto, ma anche la comunicazione degli addetti alla sicurezza, e di fornire a chi si occupa degli aspetti psicologici delle reazioni della massa e alla progettazione della strategia in casi di emergenza di elaborare procedure e misure compensative rigorose.
Le simulazioni sono state svolte con Pathfinder (prodotto appunto della Thunderhead Enigineering) in modo da valutare, tempi di esodo, efficacia del sistema delle vie di esodo sotto varie configurazioni di affollamento, statistiche del tempo trascorso in coda, e dinamica della folla in piazze gremite in cui transitavano cortei e/o parate.

E' da precisare come questo approccio ha preceduto le indicazioni ora contenute in allegato alla Direttiva del Prefetto Matteo Piantedosi ed in particolare al punto 10 dell'allegato alla direttiva ove si individua la possibilità di ricorrere ai metodi prestazionali previsti dagli strumenti proprii dall'ingegneria della sicurezza. Circostanza questa che nasce proprio dalla peculiarità degli spazi e degli eventi di cui GAe engineering si è occupata

Foto: [San Giovanni 2017/2018 a Torino - MITO 2017 a Torino - Carnevale e festa del Redentore Venezia 2018 - Carnevale di Ivrea 2018]

Per approfondire sull'argomento:

Manifestazioni pubbliche nei luoghi aperti
Progettazione e gestione della sicurezza ad un anno dalla Circolare Gabrielli n. 555/2017. Aggiornato con la Direttiva del Ministero dell'Interno n. 11001/1/110/(10) del 18 luglio 2018. Esperienze a confronto.
A cura di Giuseppe G. Amaro
Edizione: settembre 2018
Con la presentazione del Capo del Corpo Nazionale VV.F. Ing. Gioacchino Giomi.

Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: