DAL SAFETY EXPO
Edifici civili: verso una nuova regola tecnica
fonte: 
Redazione InSic.it
area: 
Prevenzione incendi
Edifici civili: verso una nuova regola tecnica Ancora il Safety Expo protagonista tra le pagine della rivista Antincendio.
Sul numero di novembre è stata riportata la relazione dell'Ing. Gianni Biggi (C.N.VV.F. Direzione Centrale Prevenzione e sicurezza tecnica -Ufficio prevenzione incendi e rischio industriale) presentata durante il convegno esposizione dello scorso 19 e 20 settembre 2018.


L'articolo completo è disponibile per gli abbonati alla rivista Antincendio.
La Rivista è consultabile in formato PDF (per singolo articolo) e via APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS)

Tema della relazione è l'illustrazione della nuova bozza di regola tecnica relativa alle misure gestionali di sicurezza antincendio che andrà ad integrare il decreto del ministro dell'interno n. 246 del 16 maggio 1987 per gli edifici di civile abitazione, con altezza antincendi maggiore o uguale a 12 metri.
Tale regola tecnica di prevenzione incendi per le citate attività fornisce misure esclusivamente di carattere tecnico, quali, ad esempio, resistenza al fuoco delle strutture, rete idrica antincendio, caratteristiche di accesso all'area per i soccorsi, nulla dicendo, invece, per quanto riguarda la gestione della sicurezza antincendio, né in termini preventivi né in fase di emergenza.
"A ben osservare, tuttavia, almeno per le attività soggette ai controlli obbligatori di prevenzione incendi, viene in supporto lo stesso D.P.R. 151/2011 che, seppur in forma generale, impone ai responsabili delle attività soggette i consueti obblighi gestionali quali la manutenzione degli impianti, l'informazione degli occupanti, le procedure da attuare in caso d'incendio, ecc..." spiega l'ingegnere.
In tale contesto normativo, continua Biggi, il gruppo di lavoro incaricato della redazione della nuova regola tecnica ha dovuto quindi declinare gli obblighi gestionali richiamati dal citato D.P.R. in forma puntuale e strutturata nonché, per le attività non soggette (edifici civili con altezza antincendio da 12m sino a 24m), individuare misure gestionali facilmente attuabili e non eccessivamente onerose, ma che comunque fossero in grado di colmare l'attuale vulnus normativo.

Riferimenti bibliografici:
GLI EDIFICI CIVILI: la gestione della sicurezza, dalla norma del 1987 ai nuovi indirizzi
Ing. Gianni Biggi - C.N.VV.F.
Antincendio n.11/2018

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: