Safety Expo 2019
 Edilizia
 STRUMENTI OPERATIVI
Manutenzione e sicurezza: nuova Guida INAIL gratuita
13 giugno 2019
fonte: 
area: Edilizia
Manutenzione e sicurezza: nuova Guida INAIL gratuita Da INAIL una nuova pubblicazione gratuita, stavolta realizzata dal DIT - Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici sul tema de: "La manutenzione per la sicurezza sul lavoro e la sicurezza nella manutenzione" che riguarda le diverse problematiche associate alla manutenzione, gli adempimenti e le tecniche ingegneristiche talvolta applicate per la loro gestione.
Può essere un utile riferimento per i lavoratori della manutenzione nonché per i loro datori di lavoro e committenti, responsabili dei contratti, responsabili della gestione di appaltatori e fornitori, RSPP e rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Il volume prende in considerazione tre aspetti fondamentali:
• la manutenzione dei luoghi di lavoro, degli impianti e delle attrezzature di lavoro
• l'esternalizzazione della manutenzione
• i rischi dovuti alle interferenze nell'ambiente lavorativo.

Articolazione del Volume
Il Volume analizza gli effetti della manutenzione sulla salute e sicurezza sul lavoro (Cap.1), fornisce anche soluzioni per una manutenzione sicura (Cap.2), richiama la manutenzione secondo il D.Lgs. n.81/2008 (Cap.3) e riguarda in due diversi capitoli, le attrezzature (Cap.4), i dispositivi di protezione individuale (Cap.5) e gli impianti (Cap.6). Indica gli aspetti legislativi e normativi riguardanti la manutenzione e le verifiche degli impianti elettrici (Cap.7). Inoltre, definisce e specifica la nozione di affidabilità di un componente o sistema (Cap.8) e spiega come attuare politiche di pianificazione della manutenzione (Cap.9) ed i metodi analitici di pianificazione stessi.
Non manca un riferimento alla tecnologia RFId al servizio della manutenzione ed il problema legato alla esternalizzazione del servizio di manutenzione, alla qualificazione di appaltatori e fornitori

Manutenzione e affidamenti in appalto
L'incremento dei rischi dovuti alla manutenzione ha come conseguenza la necessità di ponderare con attenzione tale attività durante la valutazione dei rischi, spiega INAIL che chiarisce: "Problemi specifici si pongono laddove le operazioni di manutenzione sono esternalizzate con affidamento in appalto. In tal caso si aggiungono i rischi da interferenza dovuti alla compresenza di lavoratori di più imprese. Il lavoro manutentivo sottopone i lavoratori che lo fanno a rischi superiori a quelli cui sono sottoposti gli altri".
Gli obblighi di manutenzione e le modalità del loro adempimento pongono di fronte a una duplice problematica, spiegano gli autori in premessa:
• da un lato, l'esigenza che il datore di lavoro rispetti puntualmente le indicazioni fornite dal decreto legislativo n. 81/2008, garantendo la permanenza nel tempo dei requisiti di sicurezza richiesti per gli ambienti e le attrezzature di lavoro;
• dall'altro, l'assoluta necessità che siano adeguatamente tutelate la salute e la sicurezza degli stessi addetti alle attività di manutenzione.

Manutenzione e sicurezza sul lavoro
INAIL riporta in un passaggio del Documento che la manutenzione può incidere sulla sicurezza e sulla salute dei lavoratori in diversi modi:
• è essenziale per mantenere apparecchiature, impianti o luoghi di lavoro in condizioni di sicurezza e affidabilità;
• deve essere eseguita in sicurezza, proteggendo adeguatamente dai possibili pericoli gli addetti alla manutenzione e le altre persone presenti sul luogo di lavoro.
Gli addetti alla manutenzione, possono essere esposti a numerosi pericoli sul lavoro, tra cui:
• pericoli fisici (rumore, vibrazioni, calore e freddo eccessivi, radiazioni, elevato volume di lavoro fisico);
• pericoli chimici (fibre di asbesto, fumi di saldatura, esposizione a sostanze pericolose in spazi limitati);
• pericoli biologici (legionella, leptospirosi);
• pericoli psicosociali (scarsa organizzazione del lavoro).

I dati riportati da INAIL testimoniano che le percentuali di infortunio durante i lavori di manutenzione variano da paese a paese, mantenendosi tra il 15% ed il 20% di tutti gli infortuni. Inoltre, circa il 10-15% di tutti gli infortuni mortali si sono verificati durante l'esecuzione di operazioni di manutenzione.
Le malattie professionali e i problemi di salute legati al lavoro (come l'asbestosi, il cancro, i problemi di udito e i disturbi muscoloscheletrici) sono anche più diffusi tra i lavoratori coinvolti nelle attività di manutenzione [30]. La stessa Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (European Agency for Safety and Health at Work - EU-OSHA) ha effettuato negli anni 2010-2011 una campagna per la "Manutenzione sicura" (nell'ambito della campagna per gli "Ambienti di lavoro sani").

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.inail.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!