AGGIORNAMENTO

Prove di carico statiche: il nuovo Seminario Informa

Roma, 4 - 15 giugno 2018
Redazione InSic

L'Istituto Informa (Gruppo EPC) organizza a Roma, 4 - 15 giugno 2018 il seminario: "Prove di carico statiche" con certificazione di Livello 2 - rif. UNI EN ISO 9712 - nelle Prove di carico (PC) che prevede il rilascio di 40 crediti formativi per Ingegneri e Geometri

Una delle novità salienti introdotte dalle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC) è il passaggio, come avvenuto in altri settori (impianti, ingegneria dell'antincendio, ecc), da un sistema normativo di tipo prescrittivo ad un sistema di tipo prestazionale, ovvero basato non sull'obbligo di adozione di misure tecniche ma sul raggiungimento dei risultati.
L'applicazione di norme prestazionali impone un maggiore sforzo e responsabilità al Progettista, al Direttore dei Lavori ed al Collaudatore, sia in fase di esecuzione che di controllo dell'opera, per verificare la rispondenza ai requisiti e ai livelli di funzionalità e prestazioni di progetto.

Le prove di carico statiche sui solai degli edifici e sugli impalcati, costituiscono indubbiamente una fase cruciale del processo di controllo e richiedono una particolare cura ed attenzione.
Nelle "Norme Tecniche per le Costruzioni" le prove di carico sono previste al Capitolo 9 "Collaudo statico" e riguardano in genere le nuove strutture; nella realtà, si rendono spesso necessarie anche nelle strutture esistenti quando si devono prevedere variazioni di destinazione d'uso o quando si deve verificare l'agibilità di strutture degradate e/o fessurate, etc.

Il corso ha per obiettivo il trasferimento di professionalità e conoscenze relativamente alla progettazione, esecuzione ed interpretazione dei risultati delle prove di carico statiche su solai ed impalcati. Le lezioni saranno a contenuto sia teorico che pratico, con esercitazioni guidate in laboratorio su modelli in scala reale; saranno inoltre presentati numerosi casi di studio, a partire dalla progettazione della prova all'interpretazione dei risultati, evidenziando i differenti ruoli e le differenti responsabilità che le varie figure professionali coinvolte nella esecuzione dell'opera (progettista, direttore dei lavori, costruttore, collaudatore ed esecutore della prova) devono assumere.

Si fa presente che il Consiglio Nazionale delle Ricerche nella CNR-DT 200 R1/2012 "Istruzioni per la progettazione, l'esecuzione ed il controllo di interventi di consolidamento statico mediante utilizzo di compositi fibrorinforzati" (Materiali, strutture di c.a. e di c.a.p. e strutture murarie) indica espressamente nel paragrafo 6.3 "Qualifica degli operatori per l'esecuzione delle prove" che i profili professionali preposti alle prove devono corrispondere ai tre livelli di qualifica (livello 1, 2 e 3) in conformità alla UNI EN 473 (sostituita dalla UNI EN ISO 9712) e UNI 45013.

Inoltre, si sottolinea che l'art. 40 "Qualificazione per eseguire lavori pubblici" del Decreto Legislativo 163/2006 e s.m.i. "Codice dei contratti pubblici", definisce che i soggetti esecutori a qualsiasi titolo di lavori pubblici devono essere qualificati e improntare la loro attività ai principi della qualità, della professionalità e della correttezza. Il sistema di qualificazione è attuato da organismi di diritto privato di attestazione, appositamente autorizzati dall'Autorità. L'attività di attestazione è esercitata nel rispetto del principio di indipendenza di giudizio, garantendo l'assenza di qualunque interesse che possa determinare comportamenti non imparziali o discriminatori.

Ogni partecipante riceverà una ricca documentazione costituita dai seguenti volumi: COLLAUDO STATICO Prove di carico su solai ed impalcati di S.Bufarini - V.D'Aria - D.Squillacioti, EPC Editore ed una raccolta inedita di dispense tecniche fornite e presentate dai relatori su pen-drive.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.istitutoinforma.it 
oppure scrivi a clienti@istitutoinforma.it