Norme tecniche per le Costruzioni 2018
NORME TECNICHE
Trattamento acque reflue: aggiornate alcune parti della UNI EN 12566
fonte: 
Redazione InSic.it
area: 
Tutela ambientale
Trattamento acque reflue: aggiornate alcune parti della UNI EN 12566 Sono entrate in vigore il 20 ottobre scorso tre parti della UNI EN 12566 che riguarda i "Piccoli sistemi di trattamento delle acque reflue fino a 50 PT".
Si tratta della Parte 4: Fosse settiche assemblate in sito da kit prefabbricati; Parte 6: Unità prefabbricate di trattamento per effluenti di fosse settiche; Parte 7: Unità di trattamento terziario prefabbricate.

La parte 4 specifica i requisiti, i metodi di prova, la marcatura e la valutazione di conformità delle fosse settiche assemblate in sito da kit prefabbricati e attrezzature ausiliarie dove applicabile, utilizzate all'esterno di edifici per il trattamento parziale delle acque reflue domestiche per una popolazione fino a 50 PT. Sono specificate le dimensioni del tubo, i carichi, la tenuta stagna, la marcatura e la valutazione di conformità. Non si applica alle fosse settiche che ricevono solo acque grigie.

La parte 6 specifica i requisiti, i metodi di prova, la valutazione di conformità e la marcatura di unità prefabbricate di trattamento secondario per il trattamento di effluenti di fosse settiche secondo la UNI EN 12566-1 o UNI EN 12566-4 in piccoli sistemi di trattamento delle acque reflue fino a 50 PT. Si applica alle unità prefabbricate di trattamento secondario, in cui tutti i rispettivi componenti siano assemblati in fabbrica o in sito e immessi sul mercato come kit da parte di un fabbricante.
La norma non si applica a: unità di trattamento secondarie non a tenuta d'acqua con infiltrazione diretta nel suolo; kit di retrofit.

La parte 7 specifica i requisiti, i metodi di prova, la marcatura e la valutazione di conformità per unità di trattamento terziario preassemblate e/o assemblate in sito, che consistono di uno o più serbatoi a tenuta, senza alcuna infiltrazione diretta nel terreno, di calcestruzzo, acciaio resistente alla corrosione o rivestito, PVC-U, polietilene (PE), polipropilene (PP), poliestere rinforzato con fibre di vetro (GRP-UP) e Polidiciclopentadiene (PDCPD) e membrane flessibili. La norma si applica alle unità di trattamento terziario destinate ad essere utilizzate sopra il suolo (all'esterno dell'edificio) o interrate, laddove alle unità non siano applicati carichi veicolari.
La norma non tratta i sistemi per la riduzione dei microorganismi.


Riferimenti normativi:
UNI EN 12566-4:2016
Piccoli sistemi di trattamento delle acque reflue fino a 50 PT - Parte 4: Fosse settiche assemblate in sito da kit prefabbricati
Data entrata in vigore : 20 ottobre 2016

UNI EN 12566-6:2016
Piccoli sistemi di trattamento delle acque reflue fino a 50 PT - Parte 6: Unità prefabbricate di trattamento per effluenti di fosse settiche
Data entrata in vigore : 20 ottobre 2016

UNI EN 12566-7:2016
Piccoli sistemi di trattamento delle acque reflue fino a 50 PT - Parte 7: Unità di trattamento terziario prefabbricate
Data entrata in vigore : 20 ottobre 2016.

Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: