QUESITO

Seveso III: stoccaggio oli lubrificanti alla luce del D.Lgs. n.105/2015

18 ottobre 2016
Redazione InSic.it

Sul sito del Ministero dell'Ambiente è stata data risposta a sette quesiti in materia di Seveso III da parte del Coordinamento per l'uniforme applicazione sul territorio nazionale del D.Lgs. 105/2015 (Seveso III).

L'ultimo quesito riguarda da un lato i liquidi biodisel ed è diviso in due parti. La prima parte del quesito riguardava la classificazione degli oli lubrificanti alla luce del Decreto Seveso III (allegato 1). Ora si chiede al Coordinamento nazionale del D. Lgs. 105/2015, come vanno considerati gli oli lubrificanti ai fini dell'applicazione del decreto, se sono presenti nello stabilimento solo come prodotti stoccati in magazzino in confezioni sigillate.

Il Quesito
L'art.3 comma 1 lettera l) del Decreto Seveso III fornisce la seguente definizione di sostanza pericolosa: " .... una sostanza o miscela di cui alla parte 1 o elencata nella parte 2 dell'allegato 1, sotto forma di materia prima, prodotto, sottoprodotto, residuo o prodotto intermedio; ...". Non viene dunque fornita, ai fini dell'applicazione del D.lgs.105/2015, alcuna specificazione relativamente alle modalità di immagazzinamento, stoccaggio, produzione, utilizzo o manipolazione della sostanza pericolosa nello stabilimento, tale da poter escludere il gestore dagli obblighi stabiliti dal D.lgs.105/2015, nel caso in cui nello stabilimento siano presenti sostanze pericolose in quantità pari o superiori alle quantità elencate nelle colonne 2 e 3 delle parti 1 o 2 dell'allegato 1.

Secondo il ministero dell'Ambiente
Gli oli lubrificanti presenti nello stabilimento come prodotti stoccati in magazzino in confezioni sigillate, nel caso in cui siano classificati come sostanza pericolosa ai sensi dell'art. 3, comma 1 lettera l) devono essere considerati ai fini dell'applicazione del D.lgs. 105/2015, a prescindere dalle modalità di immagazzinamento e imballaggio.

Sotto tutti i quesiti pubblicati dal Ministero Ambiente.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.minambiente.it 

Potrebbe interessarti anche

Seveso III: quale classificazione per oli lubrificanti e biodisel?
Seveso III: si applica alle attività di gestione idrocarburi?
Seveso III: quando scatta la deroga per l'invio della nuova Notifica Stabilimenti?
Seveso III: stabilimenti con presenza di idrazina idrato al 24%
Seveso III: tempistiche per l'aggiornamento del Rapporto di sicurezza
Seveso III: come considerare le condotte per il trasporto sostanze pericolose?
Seveso III: Aree Taranto e Brindisi, sono ancora aree a rischio incidente rilevante?