RIFIUTI

Rifiuti Roma: Orlando firma il decreto sul commissariamento

28 giugno 2013
Ministero dell`Ambiente

Proroga di tre mesi per la discarica di Malagrotta, sino a fine settembre, individuazione di una discarica di servizio entro il 31 luglio e più poteri al commissario per i rifiuti di Roma, Goffredo Sottile.

Sono questi i punti salienti del decreto firmato questa sera dal ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, per risolvere la crisi dei rifiuti di Roma. Il provvedimento conferma fino al 7 gennaio prossimo i poteri attribuiti al commissario (come l'impegno dell'assicurare che gli impianti Tmb possano lavorare a piena capacità, la promozione del riciclo dei rifiuti, l'uso di altri impianti, la facoltà di controllare gli impianti di trattamento e smaltimento di rifiuti e di commissariarli in caso di inadempienza) e dà al commissario Sottile il compito di sottoporre al ministro Orlando entro fine luglio una localizzazione per una discarica di servizio necessaria a completare il ciclo di selezione, recupero, raccolta differenziata e trattamento dei rifiuti. Il commissario deve acquistare l'area individuata (in alternativa potrà espropriarla a fini di utilità pubblica) e nel frattempo deve indire la gara europea per realizzare e gestire la discarica.
Nel frattempo il commissario ha il compito di prorogare la discarica di Malagrotta per il tempo strettamente necessario a individuare l'impianto alternativo, e comunque non oltre fine settembre. Il decreto dà inoltre al commissario Sottile i poteri per accelerare le autorizzazioni degli impianti di compostaggio, anche sostituendosi a eventuali ritardi degli enti competenti.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.minambiente.it