DAL COMITATO GESTORI AMBIENTALI

Raccolta e trasporto rifiuti: chiarimenti sulle iscrizioni all'Albo Gestori

6 marzo 2017
Redazione Banca Dati Sicuromnia - http://sicuromnia.epc.it

Con Circolare n. 229 del 24 febbraio 2017 (in allegato)il Comitato gestori ambientali risponde ad alcuni quesiti sulle nuove disposizioni in materia di iscrizione all'Albo nelle categorie 1 (raccolta e trasporto di rifiuti urbani), 4 (raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi) e 5 (raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi) facendo riferimento a quanto già previsto nella delibera n. 5 del 3 novembre 2016 .

Iscrizioni in più categorie con scadenze diverse
Uno dei quesiti riguarda il termine di scadenza dell'iscrizione riguardante l'impresa iscritta in più di una delle sopracitate categorie, ma con differenti termini di durata. Il Comitato conferma che l'iscrizione all'Albo viene effettuata in una o più categorie e relative classi e pertanto, ai fini dell'applicazione della Delibera n.5/2016, la scadenza riguarda l'iscrizione nella singola categoria e relativa classe.

Variazione dell'iscrizione
Fra le altre precisazioni, il Comitato indica nella Circolare n.229/2017, al punto 2, che le iscrizioni in essere alla data di entrata in vigore della delibera n. 5/2016 possono essere oggetto di domanda di variazione dell'iscrizione. Nel caso di variazione per passaggio a una classe superiore, devono essere dimostrati i requisiti previsti dalla delibera e ciò si applica alle variazioni relative all'inserimento di sottocategorie della categoria 1 non ricomprese nell'iscrizione in essere.

Attività di raccolta/trasporto rifiuti urbani e sottocategorie
Ulteriori chiarimenti, riportati al punto 3 della Circolare n.229/2017 riguardano poi le Tab. D6 e D7 dell'Allegato D alla Delibera n.5/2016, in cui sono indicate le attività ricomprese nella categoria 1 per lo svolgimento dell'attività di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani precisa che, qualora l'impresa non ne dimostri la disponibilità (si veda anche il punto 4 della Circolare) nel provvedimento d'iscrizione nella categoria 1 va riportato: "L'impresa non può esercitare le attività di cui alle sottocategorie "raccolta e trasporto di rifiuti urbani giacenti sulle strade extraurbane e sulle autostrade" e/o "raccolta e trasporto di rifiuti abbandonati sulle spiagge marittime e lacuali e sulle rive dei corsi d'acqua", relativamente alla sottocategona interessata".
Al punto 4 poi, il Comitato dettaglia le dotazioni minime per l'iscrizione nelle sopra citate sottocategorie.

Iscrizioni nella sottocategoria "raccolta differenziata, rifiuti ingombranti, raccolta multimateriale e dotazioni
Il Comitato, sempre rispondendo ai quesiti pervenuti, conferma al punto 5 della Circolare n.229/2017 che le iscrizioni nella sottocategoria "raccolta differenziata, rifiuti ingombranti, raccolta multimaferiale" (Allegato "D", Tab. D1), ricomprendono anche le attività identificate nella sottocategoria relativa all'attività esclusiva di raccolta differenziata e trasporto di una o più tipologie di rifiuti urbani individuati nell'Allegato "D", Tab. D2.
Il Comitato riscontra incertezze interpretative in ordine alle dotazioni riportate all'Allegato "D", Tab. D1: riguardano le dotazioni ritenute idonee per la raccolta differenziata di diverse frazioni (frazione organica, carta e cartone, plastica, vetro, mul tima te rial e [vetro/plastica/metalli], ingombranti, altro). Pertanto, si ritiene possibile, ai fini dell'iscrizione nella sottocategoria per una sola delle frazioni di rifiuti sopra citate, prevedere una riduzione delle dotazioni previste, come riportato nella tabella interna alla Circolare n.229/2017.
Per la raccolta e il trasporto di più di una frazione dovrà essere dimostrata la somma delle dotazioni minime previste per ciascuna di esse fino e non oltre il raggiungimento del valore riportato nella Tab. DI dell'Allegato "D" alla debberà n. 5 del 3 novembre 2016. Per le classi A e 15, fino alla concorrenza di tre frazioni, detta somma è ridotta del 30 per cento.

Riferimenti normativi:
Circolare n. 229 del 24 febbraio 2017
Applicazione disposizioni delibera n. 5 del 3 novembre 2016, recante criteri e requisiti per l'iscrizione all'Albo, con procedura ordinaria, nelle categorie 1, 4 e 5.



Allegati

Circolare n. 229 del 24 febbraio 2017-Applicazione disposizioni delibera n. 5 del 3 novembre 2016, recante criteri e requisiti per l'iscrizione
- Circ229_2017.pdf (994 kB)

Potrebbe interessarti anche

Trasporto rifiuti: i criteri per l'iscrizione all'Albo Gestori Ambientali