CHEMICALS

REACH: un nuovo regolamento aggiorna i metodi di prova

3 marzo 2016
Redazione Banca Dati Sicuromnia - http://sicuromnia.epc.it

Sulla Gazzetta ufficiale europea è stato pubblicato il Regolamento UE 2016/66/UE del 7 dicembre 2015 che aggiorna in base al progresso tecnico il Regolamento (CE) n. 440/2008 che istituisce dei metodi di prova per determinare le proprietà fisico-chimiche, la tossicità e l'ecotossicità delle sostanze chimiche applicabili ai fini del regolamento (CE) n. 1907/2006.

Risultava infatti necessario aggiornare nuovamente il regolamento del 2008 per includervi in via prioritaria nuovi e aggiornati metodi di prova adottati di recente dall'OCSE), per tener conto del progresso tecnico e ridurre il numero di animali usati a scopi di sperimentazione, conformemente alla direttiva 2010/63/UE del Parlamento europeo e del Consiglio.

L'adeguamento contiene 20 metodi di prova, ossia un nuovo metodo per la determinazione di una proprietà fisico-chimica, undici nuovi metodi di prova e tre metodi di prova aggiornati per la valutazione dell'ecotossicità, e cinque nuovi metodi di prova per valutare il destino e il comportamento ambientale.

In allegato, l'Allegato del Reg. 266/2016 che riporta le modifiche all'allegato del reg. 440/2008.

Riferimenti normativi:
Regolamento (UE) 2016/266 della Commissione, del 7 dicembre 2015
recante modifica, ai fini dell'adeguamento al progresso tecnico, del regolamento (CE) n. 440/2008 che istituisce dei metodi di prova ai sensi del regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) (Testo rilevante ai fini del SEE)



Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  

Allegati

Allegato del Regolamento (UE) 2016/266 della Commissione, del 7 dicembre 2015
- All_RegUE_266_2016.pdf (6291 kB)

Potrebbe interessarti anche

Modifiche REACH: restrizioni per i prodotti contenenti cadmio
REACH: in GUUE le restrizioni per i nonilfenoli etossilati