ACCORDI INTERNAZIONALI

Mercurio: l'UE approva la Convenzione di Minamata

5 giugno 2017
Redazione Banca Dati Sicuromnia

Con la Decisione 2017/939 del Consiglio europeo (in Gazzetta europea L 142 del 2.6.2017) l'UE approva la Convenzione di Minamata sul mercurio firmata il 10 ottobre 2013 a nome dell'Unione europea, con riserva della sua conclusione in data successiva.

L'analisi completa del provvedimento è disponibile con normativa collegata e articoli di approfondimento, sulla nostra sulla Banca Dati Sicuromnia.
Richiedi una settimana gratuita di prova!


La Convenzione è stata adottata a Kumamoto il 10 ottobre 2013 e fornisce un quadro per controllare e limitare l'uso e le emissioni atmosferiche e i rilasci nell'acqua e nel suolo, di origine antropica, di mercurio e di composti di mercurio, con l'obiettivo di proteggere la salute umana e l'ambiente.
A tal riguardo si pone anche la Strategia comunitaria sul mercurio del 2005, riveduta nel 2010, finalizzata a ridurre le emissioni, diminuire l'offerta e la domanda di mercurio, garantire una protezione contro l'esposizione al mercurio e promuovere un'azione a livello internazionale in relazione al mercurio.
Pertanto, firmando la Convenzione, il Consiglio europeo ha ribadito l'impegno a proteggere la salute umana e l'ambiente dalle emissioni di mercurio e dei suoi composti, riducendo al minimo e, se possibile, eliminando definitivamente le emissioni globali di mercurio di origine antropica in aria, acqua e suolo.



Potrebbe interessarti anche

Mercurio: l'UE detta nuove regole su commercio, smaltimento e sanzioni
Recepimento direttive Mercurio e RAEE, le contestazioni UE in archiviazione
Convenzione internazionale sul Mercurio, Italia fra i firmatari
Mercurio: nuovo trattato Unep, a breve la sottoscrizione internazionale