FINANZIAMENTI

LIFE - Ambiente: l'UE stanzia 238 milioni di euro nel 2014

26 giugno 2014
Commissione Europea

La Commissione invita a presentare le proposte di progetti ambientali innovativi, finanziabili con il sottoprogramma Life per l'ambiente per il periodo 2014-2020. Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 16 ottobre 2014(progetti tradizionali) e al 10 ottobre (progetti integrati)


La Commissione europea ha lanciato il primo invito a presentare proposte nel quadro del programma di finanziamento LIFE per progetti ambientali. Il sottoprogramma LIFE per l'ambiente stanzierà 238,86 milioni di euro nel 2014 per lo sviluppo e l'attuazione di soluzioni innovative per rispondere alle sfide ambientali in tutta Europa, con particolare riguardo per la conservazione della natura e della biodiversità, l'efficienza delle risorse e la governance e l'informazione ambientali.

Il sottoprogramma, che rientra nel programma LIFE dell'UE per il periodo 2014-2020, metterà a disposizione nei prossimi sette anni per l'ambiente 2 592 milioni di euro. Sosterrà inoltre il miglioramento della governance, la diffusione delle informazioni e la sensibilizzazione in materia ambientale.
Le organizzazioni interessate sono incoraggiate ad avviare i preparativi appena possibile, sviluppando le loro idee di progetti, creando partenariati con le parti interessate pertinenti e individuando sostegni finanziari complementari. Per i "progetti tradizionali", la Commissione accoglie con particolare favore le proposte in linea con le tematiche prioritarie di progetto indicate nel programma di lavoro pluriennale LIFE per il periodo 2014-2017.

Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 16 ottobre 2014 per i progetti tradizionali e al 10 ottobre 2014 per i progetti integrati. Il prossimo invito a presentare proposte per il progetto LIFE si concentrerà sulle sovvenzioni di funzionamento per le organizzazioni senza scopo di lucro attive a livello europeo in materia di clima e di ambiente e sarà lanciato questo autunno.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito europa.eu