SafetyExpo 2018
DAL COMITATO GESTORI
Iscrizione all'Albo Gestori: un Regolamento sulla verifica delle dichiarazioni sostitutive
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Tutela ambientale
Iscrizione all'Albo Gestori: un Regolamento sulla verifica delle dichiarazioni sostitutive Con Delibera 22 aprile 2015, Il Comitato nazionale dell'Albo Nazionale Gestori ambientali detta il Regolamento per lo svolgimento dei controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà, rese ai fini dell'iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali.

Il Regolamento deriva dalla necessità di uniformare e disciplinare su tutto il territorio nazionale, i criteri e le modalità dei controlli a campione di cui all'articolo 71 del D.P.R. 445/2000, fermo restando l'obbligo, per le Sezioni regionali, di effettuare idonei controlli in tutti i casi in cui sorgano fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni stesse.
Il Regolamento, che potrà essere modificato dal Comitato nazionale sulla base delle risultanze fornite dalle Sezioni regionali, sarà adottato in fase sperimentale per un anno dalla data di entrata in vigore della Delibera che però non è stata ancora pubblicata in Gazzetta Ufficiale.
I controlli a campione previsti, si legge nel Regolamento vanno effettuati da ogni Sezione regionale con cadenza almeno trimestrale e riguardano: iscrizione, variazione dell'iscrizione e rinnovo della stessa.

I controlli riguardanti le dichiarazioni sostitutive di certificazione di cui all'articolo 46 del D.P.R. 445/2000 verranno effettuati mediante consultazione diretta degli archivi dell'amministrazione certificante ovvero mediante richiesta di conferma scritta della corrispondenza di quanto dichiarato con i dati detenuti dall'amministrazione certificante. Qualora le informazioni contenute nelle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà di cui all'articolo 47 del D.P.R. 445/2000 non siano certificabili o attestabili da altro soggetto pubblico o privato, il responsabile del procedimento potrà chiedere all'interessato la produzione di documenti originali oppure effettuare controlli attraverso i competenti organi della pubblica amministrazione.

Qualora dal controllo emergesse la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive o la presunta falsità dei documenti presentati o esibiti, la Sezione regionale potrà procedere all'emanazione del provvedimento di decadenza dell'interessato dai benefici eventualmente ottenuti, nonché all'adozione di ogni eventuale provvedimento necessario all'applicazione di quanto previsto all'art. 76 del D.P.R. 445/2000.

Riferimenti normativi:
Delibera 22 aprile 2015.
Regolamento per lo svolgimento dei controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445, rese ai fini dell'iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali.


Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: