AMA
 Tutela Ambientale
 APPROFONDIMENTO
Elenco europeo dei rifiuti ed esempi di classificazione: i veicoli fuori uso
16 Marzo 2020
fonte: 
area: Tutela ambientale
Elenco europeo dei rifiuti ed esempi di classificazione: i veicoli fuori uso In data 24 dicembre 2019, sono state pubblicate sul sito SNPA, le delibere approvate nell'ultima riunione del Consiglio del 27 novembre 2019 e, tra queste, la delibera n. 61 che riporta ad oggetto l'approvazione del manuale "Linee guida sulla classificazione dei rifiuti". Il provvedimento si compone di 4 Capitoli e 4 Appendici che analizzano il quadro normativo di riferimento e individuano un approccio metodologico per la classificazione dei rifiuti, comprensivo di schemi procedurali utili ai fini dell'attribuzione del codice e per la valutazione della pericolosità. Forniscono poi una versione commentata dell'elenco europeo dei rifiuti di cui alla decisione 2000/532/CE, riportando anche esempi di classificazione di alcune tipologie di rifiuti di particolare rilevanza ed individuando i criteri metodologici per la valutazione delle singole caratteristiche di pericolo e degli inquinanti organici persistenti.
Il testo riporta infine esempi per alcune tipologie di rifiuti le cui procedure di classificazione pongono rilevanti problematiche quali: i RAEE, gli imballaggi, i veicoli fuori uso e i rifiuti da costruzione e demolizione.

In questo articolo:
- terzo capitolo della Linea Guida SNPA sull' Elenco europeo dei rifiuti Il
- Esempi di classificazione dei rifiuti: i veicoli fuori uso
- Approfondisci su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro

Elenco europeo dei rifiuti: il terzo capitolo

Nel terzo capitolo delle linee guida SNPA viene ripreso in esame in modo più approfondito l'Elenco Europeo dei Rifiuti (EER, ex CER) riportato nella Decisione 2014/955/UE che sostituisce la vecchia Decisione 2000/532/CE.
Il documento va ad evidenziare le modifiche che l'elenco ha subito nel 2014:
• Introduzione di tre nuovi codici:
? 01 03 10* ("fanghi rossi derivanti dalla produzione di allumina contenenti sostanze pericolose, diversi da quelli di cui alla voce 01 03 07");
? 16 03 07* ("mercurio metallico");
? 19 03 08* ("mercurio parzialmente stabilizzato").

• Modifica della descrizione dei codici:
? 01 03 09 da "fanghi rossi derivanti dalla produzione di allumina, diversi da quelli di cui alla voce 01 03 07" a "fanghi rossi derivanti dalla produzione di allumina, diversi da quelli di cui alla voce 01 03 10";
? 19 03 04* da "rifiuti contrassegnati come pericolosi parzialmente stabilizzati" a "rifiuti contrassegnati come pericolosi parzialmente stabilizzati, diversi da quelli di cui al punto 19 03 08"

Le descrizioni in lingua italiana di diversi codici, riportate nell'allegato alla decisione 2014/955/UE, sono state a loro volta oggetto di una specifica rettifica, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, L 90/117 del 6 aprile 2018. A seguito delle modifiche succedutesi, le descrizioni definitive dei codici risultano in parte coincidenti con le descrizioni contenute nell'originaria decisione 2000/532/CE e in parte con quelle presenti nella decisione 2014/955/UE.
Viene poi evidenziato il criterio corretto per attribuire il codice CER e infine viene allegato il lungo elenco EER.

Esempi di classificazione dei rifiuti: i veicoli fuori uso

Il terzo capitolo, a chiusura, riporta poi degli interessanti esempi di classificazione di alcune tipologie di rifiuti con l'applicazione della metodologia sopra esaminata. Sempre al fine di una più completa e chiara esposizione si riporta l'esempio della classificazione dei veicoli fuori uso.
In base all'Elenco Europeo dei rifiuti i veicoli fuori uso sono identificati dal capitolo 16 01 "veicoli fuori uso appartenenti a diversi modi di trasporto (comprese le macchine mobili non stradali) e rifiuti prodotti dallo smantellamento dei veicoli fuori uso e dalla manutenzione dei veicoli (tranne 13, 14, 16 06 e 16 08)". In particolare, l'Elenco individua in maniera dettagliata tutti i rifiuti derivanti dalla gestione dei veicoli fuori uso classificando anche le tipologie di rifiuti derivanti dalla messa in sicurezza dei veicoli e dalle operazioni di promozione del riciclaggio come lo smantellamento.

Approfondisci su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro

Classificazione dei rifiuti. Le nuove linee guida SNPA a supporto degli operatori
Enrico Cappella
Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.3/2020

Conosci la rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro?

Dal 1985 un aggiornamento competente e puntuale per i professionisti della sicurezza.
Ogni anno 11 fascicoli con approfondimenti normativi, tecnici e applicativi delle leggi; risposte pratiche ai dubbi che s'incontrano nella propria professione; aggiornamenti su prodotti e servizi per la prevenzione.
Scopri la rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro e acquistala qui!

La Rivista è disponibile per gli abbonati su PC e dispositivi mobili, in formato sfogliabile e PDF, con i singoli articoli dal 2004 ad oggi!

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
oppure scrivi a clienti@epcperiodici.it  
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic