APPROFONDIMENTO

Economia circolare: le prospettive europee

29 marzo 2016
Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro

Sulla rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro di marzo 2016 (vedi il sommario), un articolo di S. Sassone (esperto in materi ambientale) ha analizzato le evoluzioni del concetto di "economia circolare" alla luce di una recente comunicazione della Commissione europea. Ne riportiamo un estratto con le principali conclusioni.

Al termine di un percorso iniziato con una consultazione popolare nel Maggio 2015, la Commissione europea ha rilasciato una Comunicazione avente ad oggetto un pacchetto di misure volte a promuovere il passaggio ad un'economia circolare, definita come un "modello d'azione" volto a promuovere una crescita sostenibile fra i paesi membri, che contempli un uso più intelligente e sostenibile delle risorse a disposizione.

Le previsioni in questione contribuiscono ad evidenziare l'impossibilità di raggiungere un simile obiettivo salvo abbandonare i modelli del recente passato (con riferimento a quello "lineare", in cui la maggior parte delle risorse naturali vengono considerate disponibili in quantità infinita) e perseguire le indicazioni in merito alla gestione dei rifiuti contenuti nella Direttiva quadro vigente (es. minimizzazione della quantità/pericolosità dei rifiuti, riutilizzo dei prodotti, ecc.).

L'articolo di S. Sassone, pubblicato sulla rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro di marzo 2016, in estratto in allegato, analizza i principali passaggi del documento e le proposte di intervento.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  

Potrebbe interessarti anche

Economia Circolare e approccio Urban Mining
Economia circolare e rifiuti: le proposte della Commissione UE
Economia verde e circolare: aperta la Consultazione UE
Peso dei rifiuti e Circular Economy fra i temi di Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.3/2016