IN GAZZETTA

Vittime infortuni: definiti gli importi per le prestazioni di sostegno superstiti

18 gennaio 2017
Redazione Banca Dati Sicuromnia - http://sicuromnia.epc.it

In Gazzetta Ufficiale (n.12 del 16-1-2017) il Decreto del Ministero del Lavoro, del 3 novembre 2016 che determina gli importi dei benefici del Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro. Il decreto è espressamente previsto dal comma 2 dell'art. 1 del DM 19 novembre 2008 per la determinazione, per il corrente esercizio finanziario, dell'importo delle prestazioni del Fondo in relazione alle risorse disponibili e alla numerosità degli aventi diritto per ciascun evento.

Lo stanziamento di bilancio per l'esercizio finanziario 2016 disponibile sul corrispondente capitolo di bilancio del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, destinato a queste finalità ammanta a 5.602.176,00 euro.

Il Decreto 3/11/2016 nella determinazione degli importi, tiene conto della nota tecnica 60104.05/05/2016.0002175 elaborata dall'INAIL, per gli eventi verificatesi tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2016 per determinare l'importo della prestazione.

Le prestazioni erogabili
La prestazione, ai sensi dell'art. 1, comma 1, del decreto ministeriale 19 novembre 2008 viene dunque ri-determinata secondo le seguenti quattro tipologie:
A (1 superstite) - importo per nucleo superstite 4.000,00 euro
B (2 superstiti) - importo per nucleo superstite 7.800 euro euro
C (3 superstiti) - importo per nucleo superstite 11.500,00 euro
D (Più di 3 superstiti) - importo per nucleo superstite 17.300,00 euro.

La normativa di riferimento
In materia di sostegno alle famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro, il decreto di riferimento è il DM 19 novembre 2008 con il quale si è provveduto alla ridefinizione delle tipologie dei benefici concessi, i requisiti e le modalità di accesso agli stessi.
La circolare n. 5/2009 del Ministero del lavoro, contiene le indicazioni operative in merito ai requisiti e alle modalità di accesso alla prestazione prevista all'art. 1, comma 1187, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.
L'art. 1, comma 131, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, individua i beneficiari delle prestazioni a carico del Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro.
Per l'esercizio finanziario 2016 disponibile sul corrispondente capitolo di bilancio del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, destinato alle finalità innanzi richiamate, pari ad euro 5.602.176,00.
La nota 60104.05/05/2016.0002175 definisce gli importi, per l'erogazione della prestazione di cui all'art. 1, comma 1, del DM 19 novembre 2008 per l'esercizio finanziario 2016, distinte per numerosità del nucleo familiare superstite.


Riferimenti normativi:
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
DECRETO 3 novembre 2016
Determinazione, per l'esercizio finanziario 2016, degli importi dei benefici del Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro, ex articolo 1, comma 1118, della legge 27 dicembre 2007, n. 296.
(GU n.12 del 16-1-2017)



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.gazzettaufficiale.it 

Potrebbe interessarti anche

Fondo vittime amianto: in Gazzetta il decreto sull'erogazione delle prestazioni
Fondo Vittime Infortuni: il Ministero indica gli importi delle prestazioni