APPROFONDIMENTO

Valutazione Stress lavoro-correlato: il monitoraggio istituzionale

17 giugno 2015
Redazione InSic

Il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) ha previsto già nel proprio programma del 2013 una linea progettuale dedicata interamente allo stress lavoro-correlato. Il progetto Modelli di intervento per la valutazione e gestione dello stress lavoro-correlato, fondato sulla collaborazione fra istituzioni nazionali e territoriali, è declinato sul territorio nazionale e si offre quale "un approccio sistematico e integrato alla tematica, finalizzato ad offrire un contributo concreto allo sviluppo di modelli di gestione e strategie di intervento utili a contrastare lo stress lavoro-correlato".

Nel corso del convegno organizzato il 21 aprile scorso dalla Regione Lazio (che svolge il ruolo di Coordinamento del Gruppo Interregionale e di Coordinamento delle Unità Operative per l'attività monitoraggio) - a cui hanno partecipato gli esperti che a livello nazionale gestiscono il progetto - sono state fornite utili informazioni per la comprensione delle concrete modalità di intervento degli operatori in questa azione che va considerata positivamente per il fatto che richiama all'attenzione un tema che rischia di non essere affrontato con il dovuto impegno e le dovute competenze.

G. Galli (Ufficio salute e sicurezza di UIL) nell'articolo "Stress lavoro correlato: il monitoraggio istituzionale sulla valutazione" (Ambiente&Sicurezza sul Lavoro 5/2015) ci racconta il Progetto che coinvolge 16 tra Regioni e Province Autonome, oltre alle Università di Verona e Bologna. Tutte le realtà operano sotto il coordinamento di INAIL, ente partner del progetto.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 

Allegati

Stress lavoro correlato: il monitoraggio istituzionale sulla valutazioneG. Galli - Ambiente&Sicurezza sul Lavoro 5/2015
- Galli_AML5_15.pdf (856 kB)