MACCHINE

Trattori e rischio ribaltamento, aggiornata la Linea guida INAIL

29 luglio 2013
Redazione Insic

L'INAIL ex Ispesl annuncia l'aggiornamento della Linea guida sui requisiti tecnici che devono essere posseduti dai dispositivi di protezione in caso di ribaltamento per le tipologie di trattori agricoli o forestali con piano di carico (motoagricole) già messi a disposizione dei lavoratori e non dotati di dispositivo di protezione in fase di prima immissione sul mercato. L'aggiornamento riguarda l'aggiunta di un'Appendice tecnica che riporta diverse schede relative all'Adeguamento di diverse tipologie di motoagricola.

La Linea Guida è stata elaborata da Inail Ricerca e da un gruppo di lavoro al quale hanno partecipato, con propri rappresentanti, il Coordinamento Tecnico Interregionale della prevenzione nei luoghi di lavoro, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministero delle Attività Produttive, il Ministero delle Infrastrutture e Dei Trasporti, le associazioni di categoria ed esperti del mondo accademico e industriale. La Guida è stata poi pubblicata nel Luglio 2013 e riporta le conoscenze attuali sui principali sistemi di prevenzione per il ribaltamento utilizzati nei trattori agricoli o forestali con piano di carico (motoagricole), che si risolvono nel:
• dispositivo di protezione in caso di capovolgimento della motoagricola, ossia una struttura installata direttamente sul trattore, avente essenzialmente lo scopo di evitare o limitare i rischi per il conducente in caso di capovolgimento della motoagricola durante una utilizzazione normale.
• dispositivo che trattiene l'operatore al posto di guida indipendentemente dalle condizioni operative della motoagricola (cinture di sicurezza).

Adeguamento dei trattori e obblighi del Datore di Lavoro

In Italia l'adeguamento dei trattori con piano di carico già in uso, attraverso il montaggio del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento, è reso obbligatorio, sia per i datori di lavoro come anche per i lavoratori autonomi, dal D.Lgs 81/2008. Difatti, il punto 2.4 della parte II dell'allegato V al D.Lgs 81/2008 richiama l'esigenza di limitare i rischi derivanti da un ribaltamento dell'attrezzatura di lavoro stessa attraverso l'integrazione di idonei dispositivi di protezione (cabina o telaio di protezione).
Inoltre se sussiste il pericolo che il lavoratore trasportato a bordo, in caso di ribaltamento, rimanga schiacciato tra le parti dell'attrezzatura di lavoro e il suolo, il decreto prevede che debba essere installato un sistema di ritenzione del conducente ad esempio cintura di sicurezza.

La Guida INAIL

Il Documento "Linee guida adeguamento trattori agricoli o forestali con piano di carico (motoagricole)" rilasciato nel Luglio 2013 dall'INAIL si compone di una Parte Generale e sette Allegati che specificano i requisiti dei telai di protezione, dispositivi d'attacco, riportano la Dichiarazione di conformità del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento, la Dichiarazione di corretta installazione del dispositivo anche in conformità alle direttive comunitarie ovvero a codici OCSE. Inoltre, gli allegati trattano della Dichiarazione del costruttore della motoagricola della non disponibilità commerciale della struttura di protezione in caso di capovolgimento, riportano la Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà e la Dichiarazione di corretta installazione del dispositivo di ritenzione del conducente.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.ispesl.it 

Potrebbe interessarti anche

Benne miscelatrici per calcestruzzo: indicazioni sul rischio ribaltamento