IL SOMMARIO

Su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.1/2017 si parla di...

24 gennaio 2017
Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro

Il numero di gennaio della rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro è online!
Disponibile per gli abbonati in formato sfogliabile e PDF, e consultabile via APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS)
In questo numero tanti gli argomenti, sempre con un occhio speciale alla cronaca normativa: studiamo le novità del prossimo DDL che costituirà il "testo unico" per l'Amianto, e spieghiamo le disposizioni in vigore in materia di Caporalato nella Legge 29 ottobre 2016, n. 199.
Affrontiamo le possibili responsabilità del datore di lavoro quando le attività prevedano un contatto fra lavoratori e minori, ed analizziamo in un altro contributo, il concetto di Prevenzione secondo tre specifici paradigmi. Andiamo, infine, sui luoghi di lavoro per analizzare il rischio scivolamento e leggere i dati di una ricerca INAIL sui pericoli legati alle radiazioni UV nelle attività estetiche. Non mancano i quesiti dei nostri abbonati nella rubrica Esperto Risponde, e le consuete rassegne delle normative nazionali, europee, norme tecniche e sentenze del mese scorso.

INFORMAZIONI
Il Sommario completo del numero di Gennaio di Ambiente & Sicurezza sul Lavoro è disponibile in allegato alla notizia.
Di seguito, un abstract degli articoli.
Per abbonarsi alla rivista, è disponibile il modulo da inviare via fax (06 33111043).

ARTICOLI

Responsabilità del datore di lavoro: gli obblighi in caso di attività a contatto con minori
Bruno Giordano, Elena Baruffaldi
Il d.lgs. 74/2016 attua la decisione quadro 2009/315/GAI con cui l'Unione Europea si è prefissa l'obiettivo di fornire ai cittadini un livello elevato di sicurezza e giustizia sulla base dello scambio di informazioni tra le competenti autorità degli Stati membri.
In particolare tale decreto non ha modificato l'articolo 25 bis del D.P.R. 313/2002 che mira a rendere edotti i datori di lavoro sul trascorso giudiziale dei lavoratori da assumere per l'esercizio di attività a contatto con minori.

Testo Unico in materia di amianto, ecco le proposte del Disegno di Legge presentato al Senato
Fabio Pontrandolfi
Seppur non ancora formalmente disponibile, il testo unico presentato nel corso della Seconda assemblea nazionale sull'amianto tenutasi a Roma il 29 novembre 2016 appare tecnicamente carente e, ancor prima, caratterizzato da criticità di fondo nel metodo ed anche nel merito.

Stop al Caporalato: pubblicata la legge contro lo sfruttamento del lavoro
Roberto Petringa Nicolosi, Elena Benedetti
Le principali novità della legge riguardano la riconfigurazione del reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, previsto dall'articolo 603 bis del codice penale, la previsione dell'arresto obbligatorio in caso di flagranza del reato, l'estensione della responsabilità amministrativa dell'ente per tale illecito.

Scivolamento e inciampo: messo a punto un protocollo per la valutazione del rischio
Carlo Bisio, Luigi Ferracane
Presso un'azienda chimica è stato messo a punto un protocollo per valutare in modo sistematico e partecipato i diversi elementi che possono influire sul rischio di scivolamento e inciampo, quali lo stato delle aree, le attività svolte, l'organizzazione del lavoro.
L'applicazione ha consentito di individuare azioni di miglioramento e dare opportune priorità.

I tre paradigmi della prevenzione tra teoria e strumenti operativi
Nicola Gaverina
Il modo di approcciare la sicurezza sul lavoro dipende dal concetto di prevenzione che ne sta alla base. Nel tempo si sono sovrapposte e succedute differenti concezioni di prevenzione. Chiameremo tali idee paradigmi della prevenzione , ovvero un insieme organico di teorie, interpretazioni e strumenti operativi tra loro coerenti che definiscono una tradizione di ricerca accettata nell'ambito di una comunità di studiosi ovvero proposta in competizione con altre . Secondo tale impostazione, possiamo descrivere l'idea di infortunio non in termini assoluti, bensì basandoci sul paradigma che definisce (e concepisce) l'idea di infortunio stesso e di conseguenza le misure di prevenzione più appropriate a combattere il fenomeno.

STUDI&RICERCHE
L'esposizione degli utenti alle radiazioni UV nelle attività estetiche di onico-ricostruzione
di M. Diano, M. Valentini, R. Giardino
Il servizio di onico-ricostruzione ossia l'intervento operato sul tessuto ungueale volto a conferirgli un aspetto esteriormente accattivante, mediante l'utilizzo di gel, è una operazione ormai molto diffusa sia in centri specializzati, i cosiddetti "nail saloon", sia nei centri estetici. Per la sua realizzazione si utilizza un dispositivo, al cui interno sono presenti lampade emittenti radiazione UV, comunemente chiamato "fornetto" che serve ad accelerare il processo di polimerizzazione (indurimento) del gel.
Seppure le lampade utilizzate sono realizzate, in generale ma non sempre, per ridurre al minimo l'esposizione alle radiazioni UV-B, le più pericolose nel determinare l'eritema cutaneo, e benché il distretto corporeo esposto agli UV nei trattamenti di onico-estetica sia circoscritto alle mani, rimane pur sempre una esposizione da verificare, anche in considerazione della carenza di norme tecniche che regolamentano le modalità di esercizio ed applicazione e le cautele d'uso delle lampade foto-indurenti a raggi UV.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 

Allegati

Sommario - rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.1/2017
- Sommario_AML_1_2017.pdf (813 kB)

Potrebbe interessarti anche

In Gazzetta la Legge Caporalato: i riferimenti a sanzioni e violazioni della sicurezza
Al Senato presentato il Testo Unico in materia di Amianto