Norme tecniche per le Costruzioni 2018
IL SOMMARIO
Su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.8/2016 si parla di...
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia - http://sicuromnia.epc.it
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.8/2016 si parla di... È disponibile online in formato PDF e sfogliabile, il numero di Agosto di Ambiente&Sicurezza sul Lavoro.
Molti gli argomenti di attualità normativa e non solo, trattati: su tutti una prima analisi dell'Accordo della Formazione per RSPP/ASPP approvato il 7 luglio scorso dalla Conferenza Stato Regioni ( non ancora in Gazzetta). Ma anche la nuova Prassi UNI sulla responsabilità sociale delle Organizzazioni, i modelli organizzativi nel settore chimico

Di seguito una breve sintesi di ARTICOLI e RUBRICHE ed il Sommario nel numero in allegato.


INFORMAZIONI
Il Sommario completo del numero di Agosto di Ambiente & Sicurezza sul Lavoro è disponibile in allegato alla notizia.
Di seguito, un abstract degli articoli.
Per abbonarsi alla rivista, è disponibile il modulo da inviare via fax (06 33111043).

ARTICOLI

Accordo formazione ancora un nuovo documento che modifica ed integra i precedenti
di Cinzia Frascheri
Il rinnovato Accordo per la formazione di RSPP e ASPP, che finalmente opera una revisione del testo pubblicato nel 2006, affronta tematiche ben più ampie di quanto esplicitato nel titolo, chiamando in causa anche lavoratori e formatori. Vediamo in che termini nel lungo articolo di commentosuyi punti più significativi e controversi dell'Accordo.

Organizzazioni responsabili ,pubblicata la Prassi UNI di riferimento
di Lucina Mercadante
La recente pubblicazione della Prassi di riferimento UNI/PdR 18:2016, dal titolo la "Responsabilità sociale delle organizzazioni - Indirizzi applicativi alla UNI ISO 26000", dà nuovo slancio al tema della responsabilità sociale delle organizzazioni, a tutt'oggi trattata in ambito di normazione volontaria solo nella UNI ISO 26000:2010.
L'articolo analizza la struttura della norma, i riferimenti alla governance, Il coinvolgimento degli stakeholder e l'accountability e anche gli aspettipiù specificatamente legati alla sicurezza sul lavoro.

Modelli Organizzativi: un caso pratico di applicazione nelle aziende del settore chimico
di Alessandro Foti, Gianluca Mulè
Le aziende operanti nel settore chimico presentano rischi sostanziali riguardanti il D.Lgs. n. 231/2001, con particolare riguardo ai settori ambientale e della salute e sicurezza sul lavoro. Diviene quindi essenziale, da un lato, progettare ed efficacemente attuare un Modello Organizzativo adeguato; dall'altro, assicurare la presenza di un Organismo di Vigilanza con professionalità e risorse congrue rispetto ai compiti assegnati.
L'articolo analizza il Risk Assessment in ambito di salute e sicurezza sul lavoro e Ambiente, indica come elaborare modelli organizzativi e chiarisce sul ruolo di organi di Vigilanza e sulle relative attività di audit.

Fondamenti della prevenzione gli assunti di Heinrich sono ancora validi?
di Nicola Gaverina
Nel 1931 lo studioso americano Herbert William Heinrich pubblica la prima edizione del suo testo fondamentale "Industrial Accident Prevention: a Scientific Approach" , ben presto diventato il testo fondamentale per tutti coloro che si propongono di affrontare la disciplina della prevenzione in modo sistematico ed efficace. Alcune delle sue affermazioni sono talmente condivise da essere diventate dei principi universali. Nell'articolo si analizzano i tre assunti principali.


Adempimenti Reach. La Commissione Europea aggiorna tariffe e oneri
di Roberto Montali
Tra le varie previsioni di REACH, era compresa anche quella di fissare, con apposito Regolamento della Commissione, la struttura e gli importi delle tariffe e degli oneri da riscuotersi da parte dell'Agenzia Europea (ECHA) e le relative modalità di pagamento, stabilendo una tariffa per la registrazione delle sostanze in funzione della loro fascia di tonnellaggio e prevedendo, tuttavia, che non dovessero essere riscosse tariffe per la registrazione di una sostanza in quantitativi compresi tra 1 e 10 tonnellate, se il fascicolo di registrazione avesse contenuto la totalità delle informazioni richieste.
Nell'ambito di tale previsione, con Regolamento di esecuzione (UE) n. 2015/864 del 4 giugno 2015, l'UE ha nuovamente modificato il Regolamento (CE) n. 340/2008 aggiornando le tariffe, in particolare sostituendo completamente gli allegati da I ad VIII dello stesso. L'articolo riporta le nuove tariffe aggiornate ed un quadro degli oneri da corrispondere all'Agenzia europea delle Sostanze chimiche.

RUBRICHE
Nelle rubriche, torniamo a parlare di Benessere organizzativo con la rubrica BIL, il Consiglio nazionale Ingegneri spiega quale sia la progettazione efficace della sicurezza in cantiere e la relazione EU-OSHA sui rischi nuovi ed emergenti.
Chiude la rivista la consueta raccolta di Quesiti, il commento delle Sentenze più significative del mese e la rassegna normativa degli ultimi provvedimenti pubblicati su gazzette (nazionali ed europei) e siti istituzionali.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: