SafetyExpo 2018
APPROFONDIMENTO
Su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.4/2016 si parla di...
fonte: 
Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.4/2016 si parla di... È online sul sito di EPC (sezione Periodici) in formato PDF e "sfogliabile" e sulla APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS), il numero di aprile della rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro, di cui riportiamo il sommario dei contenuti in allegato!


In questo numero approfondiamo sulla futura ISO 45001, analisi giurisprudenziali sugli obblighi delle figure della sicurezza, il Registro Infortuni dopo le recenti semplificazioni, la qualità dell'aria indoor e terminiamo l'analisi della Guida pratica per l'applicazione della direttiva Ue sui campi elettromagnetici.

Per quanto riguarda invece le rubriche, un nuovo appuntamento con BIL la rubrica che investiga le tematiche del Benessere lavorativo, con un contributo sulla qualità del sonno ed i suoi effetti sul rendimento a lavoro. I ricercatori del'ISS ci spiegano in Studi & Ricerche i Parametri microclimatici per l'inquinamento indoor, mentre l'Associazione ISS racconta il proprio progetto di diffusione della sicurezza partendo dai più giovani: la Peer Safety Education.
Infine, un approfondimento sui Guanti protettivi: è infatti in arrivo l'aggiornamento dello standard Europeo e la consueta vetrina di prodotti e tecnologie delle aziende più dinamiche del settore.

INFORMAZIONI
Il Sommario completo del numero di aprile di Ambiente & Sicurezza sul Lavoro è disponibile in allegato alla notizia.
Di seguito, un abstract degli articoli.
Per abbonarsi alla rivista, è disponibile il modulo da inviare via fax (06 33111043).

ARTICOLI

Le novità in materia di Sistemi di Gestione, il difficile percorso normativo della ISO 45001
di Antonio Terracina, Lucina Mercadante, Fabrizio Benedetti
Dopo quasi vent'anni dalla pubblicazione dello standard europeo OHSAS 18001, la recente diffusione della versione Draft della ISO 45001 offre l'opportunità per una prima analisi di punti di forza e criticità della norma che, una volta pubblicata, rappresenterà il modello attraverso cui, in futuro, saranno realizzati tutti i Sistemi di Gestione della sicurezza sul lavoro in Italia.

Giurisprudenza innovativa. Primi passi verso un diritto della sicurezza sul lavoro in linea con il diritto comunitario?
di Fabio Pontrandolfi
L'articolo presenta un'articolata riflessione sull'evoluzione dell'orientamento giurisprudenziale in particolare per ciò che concerne la distribuzione di obblighi e responsabilità tra i differenti attori della sicurezza.

Registro degli infortuni: uno strumento fondamentale fino a quando in vigore
di Cinzia Frascheri
A fronte della recente abrogazione dell'obbligo di tenuta del registro infortuni, non sono poche le perplessità degli addetti ai lavori, anche solo sul fronte normativo.
Tra evidenti contraddizioni e pericolose mancanze analizziamo nell'articolo, le conseguenze delle recenti "semplificazioni".

Lavoro d'ufficio, controllo e valutazione della qualità dell'aria indoor
di Pierangelo Tura
La verifica della qualità dell'aria negli ambienti di lavoro è un aspetto importante e prioritario nel processo di valutazione del rischio in carico al datore di lavoro in quanto deve essere effettuato, oltre che per obblighi normativi, allo scopo di garantire condizioni di benessere e tutelare la salute degli occupanti.
Per "aria indoor" si intende in generale quella presente in ambienti confinati di vita e di lavoro non industriali, quali ad esempio abitazioni, uffici, scuole, ospedali, ecc. Nel corso degli anni si è sviluppato un interesse crescente nei confronti della qualità dell'aria indoor (indicata con la sigla "IAQ"), in particolare nei paesi più sviluppati. Nell'articolo spieghiamo come misurarla.

Campi elettromagnetici: l'approccio pratico alla valutazione del rischio
di Gian Marco Contessa
Proseguiamo l'approfondimento sulla Guida di supporto ai datori di lavoro per l'applicazione della direttiva Ue sui campi elettromagnetici, una guida non vincolante di buone prassi per l'attuazione della direttiva 2013/35/UE. L'articolo segue a quello pubblicato sul numero di marzo dove abbiamo analizzato il Volume 1 della Guida.
Il volume 2 della Guida presenta dodici casi studio pratici da diversi settori professionali, e fornisce un approccio metodologico e consigli di buona pratica per la valutazione del rischio. Una sezione specifica offre infine linee guida per le piccole e medie imprese.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: