CHEMICALS

Sostanze chimiche, ECHA indica come migliorare la qualità delle informazioni

19 luglio 2013
Redazione Insic

L'ECHA, l'Agenzia europea per la sicurezza chimica, pubblica oggi una tabella di marcia volta a migliorare la qualità delle informazioni trasmesse per gli scenari di esposizione ed incluse nelle relazioni per la sicurezza chimica (ai sensi del REACH) e nelle schede di sicurezza estese. La tabella di marcia è frutto della collaborazione di ECHA e dei suoi stakeholder.

La tabella di marcia contiene informazioni essenziali per l'uso sicuro delle sostanze chimiche e delle miscele per gli utilizzatori a valle, le autorità ei dichiaranti REACH. In tal modo si intende migliorare la produzione e la comunicazione di scenari di esposizione per i diversi usi delle sostanze e delle miscele chimiche in vista della prossima e ultima scadenza per la registrazione REACH, prevista nel 2018. Oltre a migliorare la chiarezza e la precisione delle informazioni fornite, ECHA intende aiutare l'industria ad aggiornare le informazioni esistenti già presentate all'ECHA o fornite agli utilizzatori a valle.

Le azioni da intraprendere tendono dunque a:
• Migliorare la comprensione tra le parti interessate sulla finalità e l'uso delle informazioni negli scenari di esposizione inclusi nella relazione sulla sicurezza chimica o le schede di sicurezza estese;
• Migliorare l'informazione su come le sostanze sono utilizzate come input fondamentale per la valutazione della sicurezza chimica ed elaborare gli strumenti informatici associati;
• Fornire più supporto per gli utilizzatori a valle, ed in particolare ai formulatori di miscele e agli utenti che si pongono alla fine della catena di fornitura, su come interpretare e fare il miglior uso delle informazioni che ricevono nella scheda di sicurezza estesa.

Oltre alla tabella di marcia, verrà successivamente pubblicata una Carta aperta alle parti interessate, quali le organizzazioni di settore e le autorità, grazie alla quale esse potranno fare proprio l'impegno di rendere queste azioni di trasparenza visibili e conoscibili dal pubblico. Finora sono diverse le associazioni di settore e gli Stati membri che hanno già aderito.
Ulteriori informazioni riguardanti le azioni previste e le modalità per contribuire a loro è disponibile sul sito web dell'ECHA.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito echa.europa.eu