Norme tecniche per le Costruzioni 2018
NORMATIVA
Sostanze chimiche nelle AEE: modifiche per l'attività di vigilanza e controllo
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia - http://sicuromnia.epc.it
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Sostanze chimiche nelle AEE: modifiche per l'attività di vigilanza e controllo In Gazzetta Ufficiale (n.161 del 12-7-2016) il Decreto legislativo 15 giugno 2016, n. 124 che apporta modifiche al recente D.Lgs. 4 marzo 2014 n.27, il decreto che da attuazione della direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (vedi il nostro approfondimento sul provvedimento e in allegato tutti i provvedimenti che nel tempo lo hanno modificato)

Le modifiche (previste all'articolo 1 del D.Lgs. n.124/2016) si concentrano sull'articolo 19 (Vigilanza del mercato) del D.Lgs. n.27/2014, laddove si aggiunge, innanzitutto il Ministero della Salute nel novero delle Istituzioni che hanno funzioni di autorità di vigilanza per il controllo della conformità delle AEE. Nell'elenco delle Istituzioni coinvolte in queste attività sono dunque ricomprese il Ministero dello sviluppo economico, il Ministero dell'ambiente e ora anche il Ministero della salute, che si avvalgono delle Camere di commercio, della Guardia di Finanza e dell'ISPRA. Per le Camere di Commercio, il D.Lgs. 124/2016 aggiunge all'articolo 19 del D.Lgs. n.27/2014 anche un riferimento all'atteso provvedimento di riforma dell'organizzazione, delle funzioni e del finanziamento delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura previsto dalla Legge Delega n.124/2015.

Inoltre, il D.Lgs. 124/2016 aggiunge un intero nuovo comma, il comma 1 bis all'articolo 19 del D.Lgs. n.27/2014, in base al quale è previsto che l'esercizio delle funzioni di di vigilanza per il controllo della conformità delle AEE (di cui al comma 1 dell'art. 19 stesso) si svolgano sulla base di uno specifico Protocollo d'intesa, in coordinamento con il "Comitato tecnico di Coordinamento" (previsto espressamente all'articolo 7 del DM Salute 22 novembre 2007, nonché in raccordo con Regioni e Provincie autonome.
Tale protocollo, stabilisce l'articolo 1 comma 2 del D.Lgs. n. 124/2016, verrà sottoscritto entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del D.Lgs. 124/2016 ovvero dal 27 luglio 2016.

Riferimenti normativi:
DECRETO LEGISLATIVO 15 giugno 2016, n. 124
Modifiche al decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 27, recante attuazione della direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche.
Note: entrata in vigore del provvedimento: 27/07/2016
(GU Serie Generale n.161 del 12-7-2016)

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.gazzettaufficiale.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: