Norme tecniche per le Costruzioni 2018
ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
Sistemi di Gestione, la Regione Lombardia valida la strategia Sobane
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Sistemi di Gestione, la Regione Lombardia valida la strategia Sobane La Direzione Generale della Sanità della Lombardia ha resa nota la pubblicazione del decreto dirigenziale del 1 marzo 2013 che contiene i risultati di una Sperimentazione di una strategia partecipala, strutturata e coordinata per lo sviluppo di un sistema di gestione per la salute e sicurezza negli ambienti di lavoro.
La metodologia seguita e validata è quella della strategia Sobane - per la gestione dei rischi professionali, fermo restando l'autonomia di scelta in merito ai supporti per la partecipazione.
La "Strategia SOBANE - gestione dei rischi professionali":

• promuove un approccio integrato teso a identificare i pericoli ed a valutare i rischi e la loro successiva gestione

• è totalmente libera da copy-right, a condizione che venga citata la fonte;

• costituisce uno strumento adeguato al conseguimento degli obiettivi fissati dal Piano regionale 2011-2013 per la promozione della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro.
L'obiettivo della Regione è promuovere, nelle aziende lombarde, esperienze significative di verifica delle modalità organizzative e di valutazione dei rischi, in un'ottica di miglioramento continuo e di assegnazione alle aziende di un ruolo proattivo nella gestione della sicurezza.
Tra gli strumenti che sono stati formalmente proposti, la "Strategia Sobane" è stata applicata in un campione di piccole e medie aziende (PMI) della provincia di Pavia e di Lodi.
Contenuti e metodi del progetto sono stati condivisi con le parti sociali, che hanno collaborato attivamente alla sperimentazione, ed hanno redatto una metodologia per:
-orientare verso scelte tecniche, organizzative e procedurali adeguate l'intero "sistema prevenzionistico" lombardo (datori di lavoro, servizi di prevenzione e protezione aziendali, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, medici competenti, organi di vigilanza delle ASL, operatori delle UOOML, consulenti, organizzazioni datoriali e sindacali dei lavoratori, ...);
-fornire ai Servizi Prevenzione e Sicurezza in Ambiente di Lavoro (SPSAL) e alle Unità Operative Ospedaliere di Medicina del Lavoro (UOOML) uno strumento giudicato efficace per la promozione di percorsi preventivi nelle aziende.

Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: