DALL'EUROPA
Rischi cancerogeni: verso una modifica della direttiva 2004/37
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Rischi cancerogeni: verso una modifica della direttiva 2004/37 Il 15 giugno, il Consiglio dell'Unione europea ha approvato una proposta di direttiva di modifica della Direttiva 2004/37/CE sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro.
La modifica dovrebbe riguardare gli Allegati I (Elenco di sostanze, preparati e procedimenti) e III (Valori limite ed altre disposizioni direttamente connesse).

Tale accordo, precisa il Consiglio, permetterà di migliorare la protezione di più di 4 milioni di lavoratori dall'esposizione a carcinogeni o mutageni sul posto di lavoro, "in particolare perché il cancro è la prima causa di morti legate al lavoro Nell'UE" specifica la Presidente Helena Dalli.
La proposta di direttiva, si legge nel comunicato diramato dal Consiglio, intende introdurre limiti più rigorosi sui valori di esposizione e sulle notazioni cutanee per cinque cancerogeni nonché le notazioni cutanee indipendentemente dai valori limite per altri due cancerogeni, che coprono in totale sette cancerogeni.
Le sostanze cancerogene e mutagene oggetto della direttiva sono le seguenti: Oli minerali precedentemente impiegati nei motori a combustione interna, miscele di idrocarburi policiclici aromatici (PAH), trichloretilene, 4,4'-metilendianilina, epicloridrina, dibromuro di etilene, dicloruro di etilene .

I valori limite mantenuti si basano su un'analisi degli impatti economici, sociali e ambientali delle diverse opzioni politiche per ciascun agente chimico, sui criteri del Comitato scientifico sui limiti di esposizione professionale (SCOEL)..
I valori limite sono stati concordati anche dal Comitato consultivo per la salute e la sicurezza sul lavoro (ACSH).
Questa revisione segue una precedente proposta della Commissione che già includeva 13 agenti cancerogeni.
Un ulteriore pacchetto di valori limite dovrebbe essere adottato dalla Commissione all'inizio del prossimo anno, conclude il Consiglio.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito data.consilium.europa.eu 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: