SOSTANZE CHIMICHE
REACH: mantenimento dei dati di registrazione, le raccomandazioni da ECHA
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
REACH: mantenimento dei dati di registrazione, le raccomandazioni da ECHA ECHA (European Chemical Agency) - l'Agenzia europea per le sostanze chimiche, ha realizzato un nuovo video informativo in materia di REACH che si aggiungono a quelli già prodotti sugli obblighi previsti dal regolamento REACH per l'immissione sul mercato di sostanze che erano soggette a registrazione entro il 31 maggio 2018.

Il Mantenimento dei dati di registrazione
Il settimo ed ultimo passo nella registrazione è il mantenimento dei dati di registrazione, che deve riflettere le conoscenze più aggiornate su come una sostanza può essere utilizzata in modo sicuro nei siti di produzione e attraverso la catena di approvvigionamento fino all'utente finale. Questa non è solo una buona pratica, ma anche un requisito legale, specifica l'Agenzia europea per le sostanze chimiche.

Aggiornamento dei dati di registrazione
Le informazioni contenute nel fascicolo di registrazione devono essere aggiornate, ad esempio, quando si impara qualcosa di nuovo sulla composizione della sostanza, le sue proprietà, il modo in cui viene utilizzato dai clienti o le misure di gestione dei rischi specifiche necessarie. Cambiamenti significativi nei volumi di produzione o importazione e le informazioni sull'azienda devono essere segnalati all'ECHA. Inoltre, nuove informazioni potrebbero rendersi disponibili qualora nuove società vogliano aderire alla trasmissione congiunta e questo deve riflettersi anche nel dossier congiunto.
Oltre all'aggiornamento proattivo dei dati di registrazione, è possibile che pervenga una decisione dell'ECHA che richieda ulteriori informazioni in seguito al dossier o alla valutazione della sostanza. L'ECHA esamina le registrazioni per verificare che le informazioni in esse contenute siano conformi ai requisiti legali. Gli Stati membri, a loro volta, utilizzano le registrazioni per esaminare le sostanze potenzialmente pericolose per la salute umana o l'ambiente e possono proporre ulteriori azioni regolamentari, se lo si ritiene necessario.



L'aggiornamento dei dati di registrazione
Per aggiornare in modo efficiente il fascicolo, spiega l'Agenzia, è necessario disporre di un meccanismo di coordinamento interno dell'azienda che coinvolge tutti i dichiaranti della stessa sostanza. Sebbene il dichiarante capofila debba aggiornare la parte comune del dossier di registrazione, tutti i dichiaranti della stessa sostanza sono responsabili della corretta conservazione dei dati e della risposta alle richieste di ulteriori informazioni. A tal fine, ECHA consiglia di mantenere una piattaforma di cooperazione con i propri co-dichiaranti.
Consigli pratici su come organizzare la manutenzione della registrazione sono disponibili sul sito web dell'ECHA in 23 lingue dell'UE. Nelle pagine ECHA si forniscono raccomandazioni ai registranti per dati di buona qualità basati sulle carenze più comuni osservate durante la valutazione delle registrazioni, così da trarne spunto per organizzare al meglio la propria registazione.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: