SafetyExpo 2018
NOVITÀ
Qualificazione dei formatori, un e-book per comprendere il nuovo decreto
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Qualificazione dei formatori, un e-book per comprendere il nuovo decreto Con il varo del decreto interministeriale 6 marzo 2013 (per maggiore approfondimento vedi notizia collegata) e, quindi, con l'emanazione ufficiale dei criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro, si può considerare compiuto l'iter di definizione relativo alla «durata, i contenuti minimi e le modalità» riferiti alla formazione dei lavoratori, delineati all'interno dell'Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011.
Il Gruppo EPC ha realizzato l'e-book "La nuova qualificazione dei formatori", che passa in rassegna i contenuti del decreto mettendone in luce, da un lato gli aspetti di continuità e dall'altro gli elementi di novità rispetto alla normativa vigente.
Cardine centrale del sistema di qualificazione della figura del formatore-docente, infatti, è senza dubbio la delineazione dei 6 criteri di qualificazione che, integrati con il possesso del prerequisito, costituiscono concretamente quel cambio di passo verso una puntuale identificazione di figure di riconosciuta e specifica competenza.

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO: La nuova qualificazione dei formatori secondo il D.I. 6/3/2013
Frascheri Cinzia, aprile 2013


L'Istituto Informa organizza sull'argomento il
Corso di formazione per i formatori della sicurezza, conforme al Decreto 6 marzo 2013 sui "Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro"
Valido come corso di Aggiornamento per RSPP e ASPP (D. Lgs. 81/08 - Accordo Stato Regioni 26.01.06)
Roma, 8 - 9 - 10 maggio 2013

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: