CERTIFICAZIONI DI SICUREZZA

Premio Imprese per la Sicurezza: attesi i dati ACCREDIA sulle imprese certificate

10 dicembre 2014
Redazione InSic

L'11 dicembre ACCREDIA, in occasione del Premio "Imprese per la Sicurezza 2014" riporterà i dati sulle certificazioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro
Si terrà domani 11 dicembre 2014 la premiazione del Premio "Imprese per la Sicurezza 2014" di CONFINDUSTRIA, INAIL, con la collaborazione di ACCREDIA e APQI presso la Sala Andrea Pininfarina di Confindustria.


Si tratta della III edizione dell'iniziativa che premia le aziende impegnate a migliorare la gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Il Premio vuole misurare il grado di consapevolezza delle imprese, facendo emergere i profili più rimarchevoli, che si siano distinti per i progetti realizzati e i risultati conseguiti in quest'ambito.
Le categorie dei premi sono suddivise per tipologia di rischio (alto o medio-basso) e per dimensione aziendale, e sono previste menzioni per le imprese che hanno sviluppato progetti specifici, ad esempio in tema di formazione/informazione dei lavoratori, gestione degli appalti/subappalti, o progetti innovativi.

ADNKronos anticipa i preparati da Accredia sul mondo delle certificazioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (Ohsas 18001) che sarebbero in crescita del 40% negli ultimi due anni e del 12% nell'ultimo anno: .800 le imprese che nel 2014 hanno ottenuto la certificazione e oltre 11.600 i relativi siti produttivi certificati che analogamente sono aumentati di circa il 45% in due anni e dell'8% nel 2014.
I dati completi saranno snocciolati domani, in occasione della premiazione: dalle prime indiscrezioni sembrerebbe emergere che i settori che hanno fatto maggiore ricorso alla certificazione della sicurezza sui luoghi di lavoro sono quelli delle costruzioni e quelli impegnati nella logistica e nei trasporti, circa 1.500 siti certificati in entrambi i settori, che nel 2014 hanno rappresentato ciascuno il 12,5% del totale dei siti produttivi certificati. A seguire i comparti relativi al rifornimento di energia elettrica (10,5% del totale) e dell'intermediazione finanziaria (7%).

Tra i settori che sono cresciuti di più si segnalano quello dell'industria mineraria (+71%), seguito da quelli relativi alle tecnologie dell'informazione (+34%), dei prodotti in gomma e plastica (+27%) e delle macchine-apparecchiature e dei servizi d'ingegneria (rispettivamente +22%), tutti incrementi rilevati a luglio 2014 rispetto a luglio 2013.
In crescita anche il numero degli organismi accreditati per il rilascio delle certificazioni del sistema di gestione a garanzia della salute e della sicurezza sui posti di lavoro, che sono quasi raddoppiati passando dai 16 del dicembre 2009 ai 30 del novembre 2014.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.inail.it