SafetyExpo 2018
L'INTERVISTA
Neuroscienze e formazione, un aiuto per le Organizzazioni
fonte: 
Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Neuroscienze e formazione, un aiuto per le Organizzazioni Continua il viaggio nelle tematiche del Benessere Lavorativo, condotto da Silvia Vescuso Direttore Istituto Informa, Psicologa del lavoro e delle Organizzazioni sulla rubrica BIL della rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro.

Sul numero di Luglio 2015, che riportiamo in allegato si affronta il tema delle Neuroscienze come possibile aiuto per il management e per le organizzazioni, attraverso una intervista a Emanuela Salati, dirigente presso un azienda TPL e responsabile risorse umane presso varie aziende internazionali e direttore della rivista AIDP"Direzione del Personale", e Attilio Leoni responsabile della formazione presso una grande azienda di trasporto pubblico locale e autore di numerosi articoli di management sulla rivista di Aidp.

I due sono autori di un libro dal titolo: "Neuroscienze e management", ricco di interessanti contributi multidisciplinari. Perché applicare le neuroscienze alle organizzazioni?
I due autori sottolineano come la conoscenza dei meccanismi di funzionamento del nostro cervello sarà fondamentale nel prossimo futuro delle organizzazioni "e chi sarà capace di mettere a frutto, eticamente, queste informazioni potrà creare migliori condizioni di lavoro e ottenere più risultati con persone più motivate e consapevoli".
In tal senso "Le scoperte neuroscientifiche gettano nuova luce su tanti e diversi aspetti dell'attività manageriale: dalle gestione delle persone al decision making, dalla gestione del cambiamento alla leadership, dall'age management alla gestione della complessità sino al marketing, passando addirittura per il mondo della finanza".
In merito alle modalità di apprendimento che possono essere attivate dalla formazione con il contributo delle neuroscienze, i due autori hanno sostenuto che la formazione aziendale deve mutare profondamente se vuole sopravvivere alla crisi e acquisire maggiore efficacia, grazie soprattutto alle nuove scoperte neuroscientifiche.
A cambiare anche l'approccio formativo: "servono modalità didattiche che producono mutamenti attivando una ripetizione basata sul lavoro costante e preciso, goccia dopo goccia: un cambiamento che passa quindi attraverso la scelta di piccole azioni concrete da ripetere nel tempo. Un'attività che lentamente, ma inesorabilmente, rimodula le strutture neurali".

L'intervista completa in allegato

Riferimenti bibliografici:
BIL (Benessere Interno lordo)
Neuroscienze e formazione
un aiuto per il management e per le organizzazioni
di Silvia Vescuso (Direttore Istituto Informa, Psicologa del lavoro e delle Organizzazioni)
Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.7/2015.


Al SAFETY EXPO si parlerà di Sicurezza e benessere: un binomio possibile
Coordina Silvia Vescuso, direttore Istituto Informa
Intervengono:
Niccolò Branca, Presidente e Amministratore Delegato dei Fratelli Branca Distillerie;
Raffaele Guariniello, già Coordinatore del Gruppo Salute e Sicurezza sul Lavoro della Procura di Torino;
Lucina Mercadante, Rappresentante INAIL del gruppo di lavoro internazionale per la redazione della guida UNI ISO 26000:2010;
Francesco Tulli, Presidente Humanities;
Alessandro Zollo, Amministratore Delegato di Great Place to Work® Institute Italia.

Scopri tutti gli argomenti del Safety Expo nella nostra Agenda

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: