SAFEIN
 Salute e Sicurezza
 TECNOLOGIA
I Termoscanner Indaco Project: verifica della temperatura corporea e dell'uso mascherina
9 novembre 2020
fonte: 
area: Salute e sicurezza sul lavoro
I Termoscanner Indaco Project: verifica della  temperatura corporea e dell'uso mascherina

I Termoscanner proposti da Indaco Project per la sicurezza del personale e degli ospiti sono sistemi automatici che permettono di rilevare la temperatura corporea e verificare il corretto utilizzo della mascherina in maniera veloce, precisa e senza nessun contatto.
In totale autonomia e senza l'intervento di personale addetto, l'accesso alla struttura è controllato in sicurezza 7 su 7 e H24.
Indaco Project trova inoltre una soluzione in più: al verificarsi delle condizioni non adatte all'accesso, il sistema inibirà l'apertura del varco.

Controllo della temperatura e mascherina ad ogni accesso

Chi non è mai stato sottoposto al controllo della temperatura? Ormai è una consuetudine: dall'accesso ai supermercati, agli aeroporti, ai musei... ora aziende e scuole si stanno munendo di dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea per garantire un controllo attento dei possibili sintomi COVID-19. Il Dpcm del 7 agosto 2020 proroga le misure precauzionali minime volte a contenere la diffusione del virus; oltre all'utilizzo della mascherina protettiva e altri DPI, al corretto distanziamento sociale, all'igienizzazione delle mani, raccomanda fortemente - e in alcuni casi obbliga - il controllo della temperatura corporea ad ogni accesso alle aree comuni.
Prima di entrare nella struttura, il personale e i visitatori potranno quindi essere sottoposti al controllo della temperatura e alla verifica del corretto uso della mascherina.

Termoscanner di Indaco Project: come funzionano?

Le soluzioni Indaco Project sono dotate di telecamera e display per rilevare queste due informazioni. Avvicinando il viso al display, e senza alcun tipo di contatto, il dispositivo comunica e mostra a video la temperatura rilevata. In assenza di protezione delle vie respiratorie o in caso di temperatura superiore ai 37,5° il termoscanner attiva un alert che viene immediatamente inviato alla persona addetta alla sicurezza. Indaco Project ha trovato inoltre una soluzione in più: l'integrazione con il sistema di controllo accessi che interviene al verificarsi delle condizioni non adatte all'accesso e inibisce l'apertura del varco.
In presenza di un lettore badge o di tipo biometrico, le persone potranno anche identificarsi prima di entrare garantendo ulteriormente la sicurezza aziendale. Oltre allo screening sui flussi in entrata, lo stesso potrà essere fatto per i flussi in uscita così da assicurarsi che all'interno dell'azienda non sia avvenuto alcun contagio.
Il sistema lavora in tempo reale e invia avvisi al responsabile della sicurezza e i dati sono registrati secondo le normative per la privacy, come da GDPR.

Il termoscanner Indaco Project è il metodo veloce e sicuro per impedire a persone potenzialmente contagiate da Covid-19, o in generale con febbre, di accedere ad aree aziendali o comuni.
Verifica inoltra il corretto uso della mascherina e suggerisce di correggerne la posizione.

Indaco Project al MECSPE 2020

I sistemi INDACO PROJECT verranno presentati durante la fiera MECSPE (29,30,31 ottobre 2020 Parma).
Tra le novità ci sarà anche il nuovo Distributore Automatico AK che Indaco Project ha disegnato, brevettato e realizzato per la gestione a 360° di DPI e altri oggetti consumabili o riutilizzabili. La particolarità di AK, oltre al design accattivante e funzionale, è la possibilità di sanificazione automatica dell'oggetto e delle superfici che lo accolgono.
La condivisione quotidiana degli strumenti di lavoro tra i diversi operatori deve essere fornita in sicurezza ed in base alle normative. Questo passaggio da persona a persona crea l'esigenza di una igienizzazione dell'articolo precedentemente toccato da un altro utente, e delle superfici a contatto con l'oggetto.
Tramite una lampada a Raggi UV-C presente all'interno del distributore, ogni articolo prelevato come DPI, utensileria, device tecnologici, può essere sanificato. A fine turno, il dipendente restituisce il dispositivo all'interno del distributore che, nuovamente, prima di renderlo disponibile per un altro operatore, provvederà alla sanificazione. Ad ogni prelievo, il dipendente potrà quindi prelevare un oggetto igienizzato.
Il distributore AK è la soluzione che permette una rotazione sicura del materiale. AK fa parte della linea PSM, i magazzini automatici di DPI, utensili, attrezzatura, cancelleria, dispositivi IT e altri oggetti di valore.


Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.indacoproject.it 
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic