APPROFONDIMENTO

Esposizioni al videoterminale, come funziona il Metodo Work Sampling

31 marzo 2015
a cura di Valentina Giudice

L'articolo della Dott.ssa Valentina Giudice ci spiega come il Metodo Work Sampling può essere utilizzato per stimare su base statistica e probabilistica, i lavoratori che sono esposti al videoterminale per più di 20 ore settimanali

Le scienze statistiche forniscono un valido supporto nella valutazione del rischio. La stessa valutazione dell'esposizione non è nient'altro che il processo di stima o misura della quantità, frequenza e durata dell'esposizione ad un agente, tenendo conto del numero e caratteristiche della popolazione esposta, così come il rischio, non è altro che la possibilità in frequenza o gravità che un pericolo si trasformi in un incidente.

Tra le diverse metodologie statistiche che possono essere applicate nel campo della sicurezza sul lavoro, una in particolare, il Work Sampling o Metodo delle osservazioni istantanee può essere utilizzata per stimare su base statistica e probabilistica, i lavoratori che sono esposti al videoterminale per più di 20 ore settimanali dedotte le interruzioni previste(art. 157-159 D.Lgs 81/08).

Nell'articolo che troverete in allegato, la Dott.ssa Valentina Giudice (Analista statistico) ci spiega come funziona il Metodo, le sue applicazioni e i suoi vantaggi.



Allegati

Work sampling.Metodo delle osservazioni istantanee per l’individuazione dei video-terminalisti in aziende strutturate - V. Giudice
- Giudice_insic.pdf (1787 kB)