INIZIATIVE PER LA SICUREZZA

Campagna EU-OSHA 2014-2015: presentato il primo gruppo di partner ufficiali

19 giugno 2014
EU OSHA

L'EU-OSHA ha annunciato la partecipazione di oltre 60 partner ufficiali dell'UE per la campagna del 2014-2015 "Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro correlato".


L'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha annunciato il 18 giugno scorso il primo gruppo di partner ufficiali della campagna 2014-2015 "Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro correlato" (#EUmanagestress). I partner della campagna provengono da molteplici settori in tutta Europa e comprendono federazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro, piattaforme tecnologiche, organizzazioni non governative e società multinazionali. Sono affiancati da partner mediatici, che svolgono un'opera di sensibilizzazione sull'importanza della gestione dello stress lavoro-correlato e dei rischi psicosociali.

Le campagne Ambienti di lavoro sani e sicuri, coordinate in più di 30 paesi, sono considerate le principali campagne al mondo in materia di salute e la sicurezza sul lavoro (SSL). Lo stress, tema principale della campagna 2014-2015, è il secondo problema di salute legato all'attività lavorativa maggiormente segnalato in Europa e si ritiene che sia la causa di quasi la metà di tutte le giornate lavorative perse. I partner della campagna sono consapevoli degli effetti positivi che si possono ottenere in termini di rendimento complessivo affrontando i rischi psicosociali: in particolare sostenibilità a lungo termine e responsabilità sociale. Pertanto, saranno un esempio per le altre organizzazioni e le incoraggeranno a gestire lo stress.

La direttrice dell'EU-OSHA, Christa Sedlatschek, ha spiegato che l'ampia gamma di partner ufficiali è fondamentale per il successo della campagna. "Queste organizzazioni hanno tutte una cosa in comune: si impegnano con passione nella gestione dello stress e dei rischi psicosociali. I nostri partner ufficiali sono un gruppo di professionisti europei impegnati nella gestione dello stress lavoro-correlato e contribuiranno a diffondere il messaggio della campagna secondo cui i rischi psicosociali possono essere gestiti in modo pratico e sistematico, esattamente come qualsiasi altro rischio associato alla salute e alla sicurezza sul lavoro. Il loro contributo è essenziale per coordinare la campagna a livello di reparto tra i vari settori e località".

I vantaggi di diventare partner vanno oltre l'aumento di visibilità e il miglioramento del profilo di responsabilità sociale. I partner della campagna possono partecipare a pieno titolo alla creazione di reti e alle opportunità di scambio e apprendimento e, per la prima volta, possono candidarsi ai Premi per le buone pratiche dedicati alla loro categoria.

I partner ufficiali della campagna possono inoltre svolgere un ruolo di primo piano nelle iniziative di benchmarking (analisi comparativa) in materia di SSL, una delle attività più interessanti della campagna precedente. Durante la campagna, si terranno workshop di analisi comparativa in tutta Europa per consentire ai partner di condividere buone pratiche.

A loro volta, i partner sono impegnati a distribuire e a pubblicizzare informazioni relative alla campagna e a promuovere quest'ultima attraverso tutti i possibili canali di comunicazione. Alcuni possono organizzare eventi e attività o realizzare video o DVD multimediali sulle buone pratiche.
La campagna precedente sulla prevenzione dei rischi ha potuto contare sulla partecipazione di 87 partner ufficiali, tutti impegnati a promuovere il messaggio della campagna attraverso programmi di formazione, assistenza, workshop, seminari e conferenze.

L'EU-OSHA incoraggia a diventare partner ufficiali della campagna tutte le organizzazioni europee e multinazionali, che sono invitate a candidarsi come partner per il secondo ciclo della campagna, aperto fino al 31 ottobre.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito osha.europa.eu