SafetyExpo 2018
FORMAZIONE
Attrezzature di lavoro: dal 12 marzo nuove regole per l'abilitazione
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Attrezzature di lavoro: dal 12 marzo nuove regole per l'abilitazione Il 12 marzo 2013 entrerà in vigore l'Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012 che prevede una specifica formazione per i lavoratori addetti a specifiche attrezzature di lavoro per le quali sia richiesta una specifica abilitazione.
L'Accordo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 12 marzo 2012 e riguarda la formazione degli addetti alle seguenti attrezzature:
-I carrelli elevatori;
-Le piattaforme di lavoro elevabili (PLE);
-Le gru;
-Le macchine per il movimento terra;
-I trattori agricoli e forestali.
Dal 12 marzo 2013 quindi i contenuti, la durata e la modalità di erogazione della formazione teorico-pratica di coloro che operano su specifiche attrezzature dovranno rispondere alle indizioni dell'Accordo.
La formazione pregressa dovrà essere completata entro 24 mesi dall'entrata in vigore dell'Accordo, e quindi entro il 12 marzo 2015.
Si occupano della formazione dei lavoratori, i soggetti c.d. "istituzionali" (Regioni e Province Autonome, Ministero del Lavoro, INAIL, Associazioni Sindacali, Ordini Professionali, etc.), che devono rientrare nel sistema di accreditamento previsto in ogni Regione e Provincia Autonoma.
Al punto 9 si ricorda che è possibile un riconoscimento della formazione pregressa, per i corsi già effettuati alla data dell'entrata in vigore dell'accordo, che soddisfino i seguenti requisiti:
- abbiano durata complessiva non inferiore a quella prevista dagli allegati, composti di modulo teorico, modulo pratico e verifica finale dell'apprendimento;
- siano corsi, composti di modulo teorico, modulo pratico e verifica finale dell'apprendimento, di durata complessiva inferiore a quella prevista dagli allegati a condizione che gli stessi siano integrati tramite il modulo di aggiornamento di cui al punto 6, entro 24 mesi dalla data di entrata in vigore del presente accordo;
-siano corsi di qualsiasi durata non completati da verifica finale di apprendimento a condizione che entro 24 mesi dalla data di entrata in vigore del presente accordo siano integrati tramite il modulo di aggiornamento di cui al punto 6 e verifica finale dell'apprendimento.
L'abilitazione conseguita deve essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell'attestato di abilitazione, previa verifica della partecipazione a corso di aggiornamento.

L'accordo sarà oggetto di approfondimento sul prossimo numero della Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: