SCADENZE

Assicurazione infortuni: i pagamenti rinviati a maggio

23 gennaio 2014
Redazione Insic

I ministeri del Lavoro e delle Finanze, in un comunicato congiunto hanno annunciato il rinvio dei termini per il pagamento dell'assicurazione infortuni al 16 maggio: le imprese pagheranno un miliardo di euro in meno e nel frattempo beneficeranno di migliori condizioni di liquidità.

Il Comunicato ricorda che con la Legge di stabilità 2014 (legge 27/12/2013 n. 147) sono stati previsti provvedimenti di riduzione della pressione fiscale e contributiva su imprese e lavoratori ed un taglio dei premi INAIL di 1 miliardo di euro a partire dal 2014, secondo gli andamenti infortunistici.
Per consentire alle imprese che effettuano il pagamento di premi e contributi in un'unica soluzione alla prima scadenza annuale (precedentemente fissata al 16 febbraio 2014) di beneficiare immediatamente del bonus, il Ministro dell'Economia e delle Finanze e il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali hanno concordato di differire tale scadenza al 16 maggio 2014 per tutte le imprese interessate e per tutti i premi diversi dai premi speciali unitari artigiani che scadono prima di tale data. L'onere del differimento è interamente a carico dello Stato.
In tal modo le imprese potranno beneficiare pienamente della riduzione del costo del lavoro senza conguagli successivi, e ci sarà maggiore liquidità presso le imprese. Oltre ai 3 miliardi previsti per il pagamento di febbraio, a maggio si aggiungeranno due miliardi di euro grazie alla riduzione dei premi come calcolati dall'INAIL.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.lavoro.gov.it