Norme tecniche per le Costruzioni 2018
SCADENZE
Abilitazioni alle attrezzature di lavoro: obbligo di aggiornamento entro il 12 marzo 2018
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Abilitazioni alle attrezzature di lavoro: obbligo di aggiornamento entro il 12 marzo 2018 Scade il 12 marzo 2018 il termine ultimo per l'adempimento dell'obbligo di aggiornamento delle Abilitazioni all'uso di Attrezzature di lavoro, sancito al comma 5 dell'art. 73 del D. Lgs n. 81/08, e le cui modalità sono state definite dall'Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012.

La scadenza è contenuta, fra le altre in materia di sicurezza sul lavoro, ambiente e antincendio, all'interno della Banca Dati Sicuromnia insieme ai provvedimenti normativi collegati.
Richiedi una settimana di accesso gratuito!.

Ricordiamo che l'entrata in vigore dell'Accordo fu prevista a 12 mesi dalla data di pubblicazione dell'Accordo in Gazzetta Ufficiale (avvenuta il 12 marzo 2013). Gli attestati di abilitazione hanno una validità di 5 anni a partire dal 12 marzo 2013 (data di entrata in vigore dell'accorso attrezzature): iI punto 9.2 dell'Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 è stato poi sostituito dall'Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016, stabilendo che "Gli attestati di abilitazione conseguenti ai corsi di cui al punto 9.1 hanno validità di 5 anni a decorrere rispettivamente dalla data di entrata in vigore del presente Accordo per quelli di cui alla lettera a), dalla data di aggiornamento per quelli di cui alla lettera b) e dalla data di attestazione di superamento della verifica finale di apprendimento per quelli di cui alla lettera e)."

Pertanto, per ciascuna Abilitazione conseguita in sede formativa, i datori di lavoro devono far seguire un corso di aggiornamento di quattro ore ai propri operatori, entro il 12 marzo 2018.Le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori in base all'Accordo 22/2/2012 sono:
Piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE)
Gru a torre
Gru mobile
Gru per autocarro
Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (a braccio telescopico, industriali semoventi, sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi), tra cui, quindi, anche i cosiddetti "muletti"
Trattori agricoli o forestali
Macchine movimento terra (escavatori idraulici, a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli)
Pompe per calcestruzzo.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: