Salute e Sicurezza
 CORSO INFORMA
Il documento di valutazione dei rischi
Roma, 28 - 29 novembre 2019
Corso valido come Aggiornamento per RSPP e ASPP (D. Lgs. 81/08 - Accordo Stato Regioni 26.01.06) che prevede l'utilizzo di esempi applicativi con l'utilizzo di un software professionale per la predisposizione del DVR
. Il Corso rilascia 16 Crediti Formativi (CFP) CNPI; 14 Crediti Formativi (CFP) CNI; 15 Crediti Formativi (CFP) CNAPPC

Programma

- Introduzione: cos'è il DVR. Da adempimento burocratico a strumento pratico. Errori da evitare nella redazione del DVR.
- I contenuti del DVR alla luce dei nuovi e dei precedenti riferimenti normativi: il confronto formale e sostanziale tra le richieste del D. Lgs 626/94 e del D. Lgs. 81/08 e s.m. Le novità esplicitate (lavori stress correlati, lavoratrici gestanti, minori, rumori fluttuanti, vibrazioni, amianto, radiazione ottica, altro)
- Informazioni sulle procedure standardizzate per la V. d. R. per le diverse imprese
- Linee guida utilizzate per i controlli ispettivi aziendali dagli organi di controllo.
- Analisi delle risorse umane e tecniche per l'effettuazione della valutazione dei rischi. Quando e perché ricorrere ad eventuali risorse esterne.
- L'analisi e la valutazione dei rischi. Progettazione del DVR:
o I fase: verifica conoscitiva (raccolta informazioni aziendali, identificazione obblighi documentali, check-up documentale, sopralluogo presso i luoghi di lavoro, acquisizione di documentazione)
o II fase: predisposizione della documentazione richiesta dalle norme
- Strumenti pratici per la valutazione dei rischi (linee guida, buone prassi lavorative, strumenti informatici,applicazioni di metodi codificati di valutazione)
- Il coordinamento delle figure che supportano il DDL nella valutazione dei rischi (addetti e responsabili SPP, Medico Competente, RLS, lavoratori) - La redazione del D.V.R.
o III fase: la gestione nel tempo del D.V.R. e della documentazione collegata (documentazione relativa alla informazione, formazione e addestramento, documentazione sanitaria, coordinamento della sicurezza con prestatori d'opera o imprese terze, altro)
- L'individuazione dei fattori di rischio per la sicurezza e per la salute. Criteri di identificazione sulla base dell'analisi dei luoghi e postazioni di lavoro, delle attrezzature di lavoro, delle modalità lavorative, dell'organizzazione del lavoro, delle sostanze chimiche, pericolose, ed altro.
- La programmazione delle misure migliorative di prevenzione e protezione e loro attuazione temporale
- Criteri di scelta delle misure di prevenzione collettive ed individuali (D.P.I.)
- Documentazione integrante il DVR [valutazione esposizione a rumore e a vibrazioni, indagini microclimatiche, indagini illuminotecniche, caratterizzazione posti di lavoro a VDT, movimentazione manuale carichi, ergonomia, piani d'emergenza, registro antincendio e manutenzioni, registro degli adempimenti periodici per la sorveglianza sanitaria e formazione, ecc.]
- I sistemi di gestione della sicurezza (SGSL di INAIL-UNI; OHSAS 18001:2007): utilizzazione pratica e implicazioni in termini di responsabilità legate all'applicazione dell'art. 30 del D. Lgs. 81/08
- Audit di sicurezza: strumento per la gestione della sicurezza. Non conformità, azioni correttive, aggiornamenti del DVR e della documentazione.
- Il Documento Unico di Valutazione dei Rischi per l'eliminazione delle interferenze in caso di appalto e prestazione d'opera e l'indicazione dei costi della sicurezza secondo il D. Lgs. 81/08
- Esempi ed esercitazioni pratiche sulla redazione di un DVR attraverso l'utilizzo di un software professionale


Contatti:
Istituto Informa (EPC srl - Socio Unico)
Via dell'Acqua Traversa n. 187
00135-Roma
Ufficio Marketing
D.ssa Viriginia De Santis
06 33245 281

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.istitutoinforma.it 
oppure scrivi a clienti@istitutoinforma.it