Norme tecniche per le Costruzioni 2018
APPROFONDIMENTO
Sulla rivista Antincendio 3/2015 si parla di...
fonte: 
Rivista Antincendio
area: 
Prevenzione incendi
Sulla rivista Antincendio 3/2015 si parla di... Il numero di marzo di Antincendio affronta molteplici argomenti che toccano la prevenzione incendi, ma anche la progettazione strutturale antincendio e la gestione di incendi di coperto e in galleria. In testa un ricordo "critico" dell'incendio del Cinema Statuto.
Inoltre, gli atti del Forum di Prevenzione Incendi 2014 proprio dedicato al nuovo Codice dell'Antincendio, mentre sulle rubriche spazio ai Quesiti dei nostri abbonati alle Associazioni di Settore (MAIA) e alle Aziende più rappresentative del mercato dell'antincendio (che verranno proposte su queste pagine prossimamente).


Il Sommario completo del numero di marzo di Antincendio è disponibile in allegato alla notizia.In allegato anche il modulo da inviare via fax (06 33111043) per abbonarsi alla rivista Antincendio.

Di seguito gli abstract degli articoli del numero di marzo.L'incendio del Cinema Statuto: riflessioni trentadue anni dopo
Cosimo Pulito
Quel 13 febbraio del 1983 era una fredda domenica ed il cielo era tinto di quel tipico grigiore dell'inverno torinese. Un timido nevischio impolverava una città ancora piena di industrie ed immersa nella terribile esperienza degli anni di piombo. Nella memoria rimangono tracce di quei momenti che spesso si ripresentano alla mente come le foto di un vecchio album.

Come gestire le criticità nell'esodo dagli asili nido
Biancamaria Cristini, Sabrina Dessy
La normativa di prevenzione incendi ha visto finalmente colmata con il d.P.R. 1° agosto 2011, n.151, una grave lacuna a causa della quale gli asili nido non risultavano sottoposti ai controlli da parte dei Comandi provinciali dei Vigili del fuoco.
Il nuovo d.m. 16 luglio 2014 disciplina la progettazione, la costruzione e l'esercizio degli asili nido, definiti "strutture educative destinate ai bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni". Proprio in relazione alle caratteristiche dei piccoli ospiti, l'attività può essere considerata intrinsecamente sensibile in caso di emergenza. La regola tecnica, nell'impostazione generale, risente molto della problematica tecnico-gestionale della sicurezza e dell'esodo dei bambini.

La scelta dei controsoffitti per assicurare la resistenza al fuoco delle strutture
Ciro Bolognese, Luca Ponticelli
I controsoffitti rappresentano uno dei sistemi più diffusi per la protezione dall'incendio degli elementi portanti separanti nei casi in cui questi non posseggano i requisiti di resistenza al fuoco richiesti.
Negli ultimi anni, soprattutto dopo l'entrata in vigore del D.M. 16/2/2007, si è registrata una disponibilità crescente di tali prodotti sul mercato a fronte della quale, tuttavia, i professionisti hanno spesso mostrato difficoltà nella scelta del sistema idoneo. Ciò ha determinato, quando accertato dall'Autorità competente, la necessità di interventi onerosi per i titolari delle attività per gli adeguamenti conseguenti.
Nell'articolo sono analizzate le tipologie di controsoffitti oggi disponibili e sono fornite indicazioni per le fasi di progettazione, inizio attività e di accertamento del rispetto delle condizioni di esercizio.

Incendi di coperto: difficoltà di intervento e approcci operativi
Massimo Brini
Gli incendi di coperto presentano diverse difficoltà dovute ad una serie di circostanze. La buona pratica, l'abilità degli operatori rappresenta ancora oggi un elemento fondamentale, anche se non esaustivo, per operare in sicurezza nelle condizioni operative di interventi sui coperti in fiamme, condizioni borderline per la sicurezza stessa, ciononostante in questi ultimi anni, le strutture presentino almeno nelle nuove unità abitative ed industriali linee vita o sistemi di ancoraggio normati che però diventano inservibili a causa dell'azione stessa del fuoco o della precarietà della struttura dovuta all'evoluzione dall'azione del sinistro stesso.

Apparecchi a metano di tipo "C": la sicurezza è sinonimo di corretta installazione
Roberto Marchioni
Il libero commercio di apparecchiature per il riscaldamento alimentate a metano con potenzialità fino a 35 kW, disponibili in quasi tutti i centri bricolage o ferramenta, consente all'acquirente di provvedere direttamente all'installazione dei medesimi senza che vi siano adeguate conoscenze tecniche ed esponendosi conseguentemente a gravi rischi.
È importante ricordare che le installazioni di apparecchiature alimentate a metano sono regolamentate da specifiche norme di buona tecnica (UNI-CIG 7129/08) e che le stesse devono essere corredate di un manuale di installazione, uso e manutenzione in cui sono indicate tutte le operazione necessarie per una corretta installazione ed una sicura conduzione nel tempo dell'impianto.

Il software ARE-Mod: il modello sviluppato per l'analisi del rischio in galleria
Alice Quaglia
'articolo descrive l'importanza ed il funzionamento del software Are-mod (modello analisi rischio estesa), ideato e sviluppato nel 2007 dal Dipartimento di Strade della Facoltà di Ingegneria Civile di Firenze.
Tramite il software, combinato a fogli e grafici excel, è possibile determinare - qualora si verifichi un incendio in galleria - l'andamento nel tempo e nello spazio delle concentrazioni letali di sostanze tossiche, e valutare attraverso un modello di evacuazione degli utenti la loro effettiva salvabilità.
Nella prima parte dell'articolo si spiegano i fondamenti teorici del software (le prescrizioni della norma ISO 13571 "Componenti dell'incendio che attentano alla vita - linee guida per la stima del tempo disponibile alla fuga usando i dati dell'incendio"); nella seconda parte, invece, si spiega come funziona il software e come servirsi dei dati da esso elaborati per valutare la sicurezza.

PER SAPERNE DI PIù:
Clicca qui per maggiori informazioni e per abbonarsi alla rivista Antincendio
Clicca qui per richiedere una copia omaggio.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: