SCADENZE

Sistemi antincendio con sostanze controllate: entro il 30 settembre l'obbligo di comunicazione

29 settembre 2014
Redazione InSic

Il 30 settembre scade il termine che riguarda i detentori di sistemi antincendio (di cui all'articolo 3, punto 4), del Regolamento (CE) n. 1005/2009) contenenti sostanze controllate, per dare comunicazione della quantità delle sostanze detenute che riducono lo strato di ozono, ai Ministeri dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministero dello Sviluppo Economico.

La comunicazione deve avvenire con il formato di cui all'allegato I del DL #AmbienteProtetto, Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 "Disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l'efficientamento energetico dell'edilizia scolastica e universitaria, il rilancio e lo sviluppo delle imprese, il contenimento dei costi gravanti sulle tariffe elettriche, nonché per la definizione immediata di adempimenti derivanti dalla normativa Europea"

Il Ministero dell'Ambiente ricorda che dal 1° gennaio 2010 è entrato in vigore il nuovo Regolamento (CE) n. 1005/2009 sulle sostanze che riducono lo strato di ozono che abroga i precedenti regolamenti ed il Regolamento (UE) n. 744/2010 relativo agli usi critici di halon.

Il Regolamento 1005/2009 prevede progressive tappe di riduzione fino alla definitiva cessazione delle produzioni e dei consumi delle sostanze dannose per la fascia di ozono, anticipando le date di scadenza previste dal Protocollo di Montreal.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.minambiente.it 

Potrebbe interessarti anche

Confermato il rinvio all'obbligo di sostituzione dei sistemi antincendio
Sistemi antincendio con sostanze controllate, le sanzioni del D.Lgs.108/2013