GUIDA TECNICA

Requisiti antincendio delle facciate, nuova Guida VV.F.

24 aprile 2013
Redazione Insic

Sul sito dei Vigili del fuoco è online la lettera circolare DCPREV 5093 del 15/04/2013 che contiene la Guida tecnica sui "Requisiti di sicurezza antincendio delle facciate negli edifici civili" (in allegato alla notizia).

La guida è uno strumento utile a limitare la probabilità di propagazione di un incendio
-originato all'interno dell'edificio, a causa di fiamme o fumi caldi che fuoriescono da vani, aperture, cavità verticali delle facciate degli edifici, o da interstizi eventualmente presenti tra la testa del solaio e la facciata o tra la testa di una parete di separazione antincendio e la facciata;
-originato all'esterno dell'edificio (incendio in edificio adiacente oppure incendio a livello stradale o alla base dell'edificio).
Inoltre, intende prevenire la caduta di parti di facciata (frammenti di vetri o di altre parti comunque disgregate o incendiate) che possono compromettere l'esodo in sicurezza degli occupanti l'edificio e l'intervento delle squadre di soccorso.

La Guida, che trovate in allegato si compone di cinque paragrafi ed un allegato tecnico.
Dopo le considerazioni generali, al Paragrafo 2 sono contenute le principali Definizioni, che si riferiscono alle diverse tipologie di facciate (semplice, a doppia parete, a parete ventilata non ispezionabile, facciata continua) e delle parte ((aperta, chiusa) e di Kit (nell'accezione della Direttiva Prodotti da Costruzione (DPC) e del nuovo Regolamento Prodotti da Costruzione - Regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 marzo 2011 (CPR), un kit è equivalente ad un prodotto da costruzione)

Il Paragrafo 3 è dedicata ai Requisiti di resistenza al fuoco e compartimentazione riferiti a Facciate semplici e curtain walls, ai diversi tipi di Facciate a doppia parete ventilate non ispezionabili e di Facciate a doppia parete ventilate ispezionabili

Per quanto riguarda la Verifica dei requisiti di resistenza al fuoco, punto 3.5 si raccomanda la conformità di un sistema di facciata al Metodo basato su prove, o al Metodo basato su calcoli e tabelle( D.M. 16/2/2007).
Per quanto riguarda la Reazione al fuoco (paragrafo 4) i prodotti isolanti presenti in una facciata devono essere almeno di classe 1 di reazione al fuoco ovvero classe B-s3-dO, in accordo alla decisione della Commissione europea 2000/147/CE del 8.2.2000 (vedi al punto 4 le diverse considerazioni per i materiali isolanti)

Infine al paragrafo 5 si fa riferimento all'Esodo degli occupanti e alla sicurezza delle squadre di soccorso, richiedendo che gli sbarchi delle vie di esodo e i luoghi sicuri esterni risultino protetti dalla caduta delle parti della facciata e fornendo indicazioni sul dimensionamento e/o la progettazione del sistema di esodo.
Chiude la trattazione un allegato che contiene due Schemi riferiti ad una Porzione della facciata (fascia) avente uno o più elementi costruttivi resistenti al fuoco (vedi Schemi A e B).



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.vigilfuoco.it 

Allegati

Allegato - Guida VV.F. "Requisiti di sicurezza antincendio delle facciate negli edifici civili"
- All_GuidaVVF_facciate.pdf (418 kB)
 
Linea guida per la determinazione dei "requisiti di sicurezza antincendio delle facciate negli edifici civili"
- GuidaVVF._Facciate.pdf (2104 kB)