Norme tecniche per le Costruzioni 2018
EMERGENZA E PRIMO SOCCORSO
Quesito: svolgimento diretto dei compiti di addetto gestione emergenze
fonte: 
Rivista Antincendio
area: 
Prevenzione incendi
Quesito: svolgimento diretto dei compiti di addetto gestione emergenze Presentiamo un quesito pervenuto alla rivista Antincendio n.9/2013, in materia di requisiti per l'attività di docenza e formazione antincendio.

Il Quesito

C'è un limite nel numero di lavoratori impiegati all'interno dell'azienda al di sopra del quale non è possibile per il datore di lavoro svolgere direttamente i compiti di addetto alla gestione delle emergenze antincendio e primo soccorso?

Secondo l'Esperto

Il numero di addetti alla lotta antincendio ed alla gestione delle emergenze è una conseguenza che scaturisce dal Documento di Valutazione dei Rischi e dal Piano di Emergenza che, in base agli scenari incidentali previsti, indica il numero di persone necessarie a far funzionare lo stesso piano.
È evidente che una piccola attività (ad esempio un negozio) che si compone del titolare ,più 1 o 2 dipendenti, la funzione di "addetto alla lotta antincendio ed alla gestione delle emergenze" può essere svolta dallo stesso titolare, ma, in generale, è necessario che ci siano più addetti per evitare che, ad esempio, in caso di assenza o malattia, la funzione risulti scoperta con grave responsabilità del titolare dell'attività (ci sono alcune sentenze della magistratura in merito).

Vuoi porre un quesito?

Per proporre il vostro quesito, occorre essere abbonati alla Rivista Antincendio, e scrivere a questo indirizzo:
antincendio@epcperiodici.it

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: