DEPOSITI

Quesito, depositi di libri in piano interrato: la normativa di riferimento

5 novembre 2013
Rivista Antincendio

Presentiamo un quesito pervenuto alla rivista Antincendio n.9/2013,relativo alla normativa di riferimento per Deposito libri al piano interrato cantine.

Il Quesito

Negli edifici residenziali la presenza di un deposito libri al piano interrato cantine, rientra in qualche normativa/prescrizione particolare? Nel testo relativo agli edifici residenziali non esiste un riferimento ad ambienti particolari (depositi) come invece per altre attività soggette.

Secondo l'Esperto

Un deposito di libri rientra nella tipologia di attività indicata al punto 34 del D.P.R. n. 151 del 1 agosto 2011 (Depositi di carta, cartoni e prodotti cartotecnici, archivi di materiale cartaceo, ecc) quando i quantitativi in massa siano superiori a 5.000 Kg.
Se si superano i quantitativi sopra indicati, trattasi di un'attività soggetta alle autorizzazioni del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, alla stessa stregua de Centrali termiche, Autorimesse, ecc. e dovranno essere rispettati i criteri generali di prevenzione incendi indicati dalla normativa vigente.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  

Potrebbe interessarti anche

Quesito: strutture sanitarie e Regole tecniche di prevenzione incendi
Quesito: autorimesse dei condomini, il posizionamento degli estintori
Quesito: adeguamento scuola e certificazioni antincendio
Quesito:lavori per l'adeguamento di un ospedale
Quesito: requisiti e competenze del professionista antincendio
Quesito: attività turistico-ricettiva e presentazione del CPI