GAS FLUORURATI

Mercato idrofluorocarburi: la Commissione calcola quote e valori per produttori e importatori

6 novembre 2017
Redazione Banca Dati Sicuromnia

Con Decisione n.2017/1984 del 24 ottobre 2017 la Commissione assegna le quote, i valori di riferimento per ciascun importatore e produttore che abbia comunicato l'immissione in commercio di idrofluorocarburi a norma del regolamento (CE) n. 842/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, per il periodo compreso tra il 1o gennaio 2018 e il 31 dicembre 2020.
Nella Tabella compaiono diverse aziende destinatarie del provvedimento, fra le quali diversi produttori e importatori italiani...

L'analisi completa ed il testo del provvedimento con normativa collegata e articoli di approfondimento, è disponibile sulla nostra Banca Dati Sicuromnia
Richiedi una settimana di accesso gratuito!.

Quadro normativo di riferimento
Con regolamento (UE) n. 517/2014 la Commissione ha disposto che l'immissione in commercio, all'anno, di almeno 100 tonnellate di CO2 equivalente di questi gas da parte dei produttori o degli importatori sia soggetta a limiti quantitativi, stabiliti dalla stessa Commissione insieme ai valori di riferimento, per ciascun importatore e produttore che abbia legalmente immesso sul mercato idrofluorocarburi per il pertinente periodo di riferimento.
Tali valori di riferimento per i produttori e gli importatori dovrebbero essere ricalcolati ogni tre anni a partire dal 2017 affinché le imprese possano continuare le loro attività. Pertanto la Decisione n.2017/1984 (che sostituisce la decisione di esecuzione 2014/774/UE della Commissione in scadenza al 31 dicembre 2017) scade a sua volta a distanza di tre anni, ovvero al 31 dicembre 2020.

Calcolo dei valori di riferimento
Spiega la Commissione, che i valori di riferimento dovrebbero essere calcolati sulla base della media annuale delle quantità di idrofluorocarburi che, ai sensi dell'articolo 19 del regolamento n. 517/2014, il produttore o l'importatore ha comunicato di aver immesso legalmente in commercio dal 1 gennaio 2015 in poi, escludendo le quantità di idrofluorocarburi destinati agli usi di cui all'articolo 15, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 517/2014 durante lo stesso periodo, sulla base dei dati disponibili, in conformità all'allegato V di detto regolamento.
La media annuale delle quantità immesse legalmente in commercio viene calcolata sulla base della formula di cui al parametro 4M dell'allegato del regolamento di esecuzione (UE) 1191/2014, aggiungendo eventuali autorizzazioni date a norma dell'articolo 18, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 517/2014 dall'importatore o dal produttore nell'anno civile in questione.
Per il calcolo dei valori di riferimento per i nuovi operatori di mercato, si dovrebbe prendere in considerazione solo il periodo che inizia con l'anno per il quale la quota è stata attribuita per la prima volta.

Riferimenti normativi
DECISIONE DI ESECUZIONE (UE) DELLA COMMISSIONE del 24 ottobre 2017
recante determinazione, in applicazione del regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio sui gas fluorurati a effetto serra, dei valori di riferimento per il periodo compreso tra il 1o gennaio 2018 e il 31 dicembre 2020 per ogni produttore o importatore che ha comunicato l'immissione in commercio di idrofluorocarburi a norma del regolamento (CE) n. 842/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  

Potrebbe interessarti anche

Registro gas fluorurati: l'11 giugno scade il termine per l'iscrizione
Comunicazioni gas fluorurati: il nuovo formato da trasmettere
Modifiche al formato della Relazione sull'utilizzo dei gas fluorurati
Apparecchiature antincendio: i riferimenti nel nuovo regolamento UE sui gas fluorurati
Emissioni Gas fluorurati: la dichiarazione entro il 31 maggio 2014