Norme tecniche per le Costruzioni 2018
REPORT EVENTI
Emergenze e Cyber Security: ecco di cosa si è discusso all'ISA
fonte: 
Vigili del Fuoco
area: 
Prevenzione incendi
Emergenze e Cyber Security: ecco di cosa si è discusso all'ISA Sul Sito dei Vigili del fuoco è stato riportato un breve resoconto del seminario promosso dal Corpo, lo scorso 5 ottobre presso ISA, sulla "Cybersecurity nelle reti di soccorso tecnico". Tema dell'incontro è stato lo scambio dei dati durante le emergenze e le attività di soccorso.
Tanti gli interventi per i quali viene riportata una sintesi degli argomenti trattati. Li riportiamo segnalando il tema trattato che intreccia le tematiche antincendio con quelle della security e della protezione dei dati.

Sale operative ed emergenza
Dopo i saluti del Direttore dell'Istituto Superiore Antincendi, ing. Stefano Marsella, l'ing. Davide Pozzi (CNVVF) ha trattato il tema delle Sale operative 2.0 dei Vigili del fuoco, la loro integrazione con i servizi NUE112 e di scambio dati di informazioni in emergenza. L'esposizione dell'architettura del sistema (che è già pronta a scambiare dati con qualsiasi altro Ente abbia adottato il protocollo CAP) ha mostrato come, una volta realizzato il complesso di collegamenti tra organi di soccorso, il sistema potrà essere considerato una infrastruttura critica.
A tale riguardo, il Prof. Roberto Setola, dell'Università Campus Biomedico, ha illustrato gli sviluppi normativi relativi alle infrastrutture critiche e le prospettive operative del settore a livello nazionale e comunitario.
Gli aspetti operativi e di formazione della cybersecurity nelle reti di gestione delle emergenze e dei soccorsi, sono stati al centro dell'intervento dell'Ing. Marco Aldrovandi e dell'ing. Angeloluca Barba, di Leonardo, che hanno mostrato come i processi di "business" dell'Azienda/Ente (continuità operazionale, resilienza, ecc.) debbano essere prioritari rispetto ad una generica protezione dai rischi.

Protezione informatica in Italia
L'Intervento dell'Ing. Maura Gambassi, dell 'Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell'Informazione - ISCOM, ha esposto il quadro normativo della protezione informatica in Italia sottolineando l'attenzione che, a tutti i livelli, le norme vigenti dedicano a questo tema, indicato tra le principali priorità anche dalla Commissione Europea.
Un caso di studio di eccellenza per quanto riguarda le politiche di protezione dei dati a livello nazionale e comunitario è quello dell'ENAV. L'Ing. Giovanni Mellini, responsabile della sicurezza, dei sistemi e delle reti - funzione Security, ha esposto il modello di gestione dell'Ente nelle situazioni di crisi che, nel settore aeronautico, rendono necessari tempi di reazione estremamente ridotti.
Il tema delle politiche di sicurezza delle infrastrutture informatiche e delle grandi reti di comunicazione, è stato trattato dall'ing. Sandro Dionisi, di TelecomItalia, che ha mostrato l'approccio aziendale alla sicurezza della rete.

Linee guida del Dipartimento sulla cybersecurity e partnership con Samsung
Al termine del programma, l'ing. Maria Cavaliere, dirigente del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, ha presentato le "Linee guida del Dipartimento sulla cybersecurity per lo sviluppo dei nuovi servizi informativi del CNVVF in emergenza" appena adottate nell'ambito dell'attività di miglioramento continuo della sicurezza svolta dai sistemi informatici del Dipartimento.
Prima delle conclusioni, il dott. Antonio Bosio, di Samsung, ha illustrato la partnership tra il Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco e la multinazionale, nell'ambito della quale è prevista una sperimentazione per l'utilizzo di telefoni cellulari da assegnare al personale impegnato in interventi di soccorso. Tale sperimentazione è stata concepita per verificare il funzionamento su larga scala del sistema di acquisizione appunti, immagini, tracce audio e video, direttamente sui luoghi ove si presta il soccorso. Lo scopo dell'attività è di acquisire tempestivamente documentazione puntuale e dettagliata utile, ad esempio, nella compilazione della relazione intervento in fase di rientro in sede.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.vigilfuoco.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: