QUESITO

Centri cottura: quando svolgere le verifiche in corso d'opera?

5 maggio 2015
Rivista Antincendio

Un quesito pervenuto alla rivista Antincendio riguarda le attività di categoria A e le richieste di verifica VVF in corso d'opera ai sensi del D.P.R. n.151/2011. Risponde il nostro Esperto, Sandro Marinelli.

Il quesito
In sede di realizzazione di un centro cottura a servizio di un ente pubblico contenente impianti di cucina e lavaggio stoviglie alimentati a gas metano con potenzialità superiore a 116 kW ed inferiore a 350 kW, ricadente nelle attività soggette al controllo dei Vigili del fuoco, attività n. 74.1.A è stata inoltrata richiesta di verifica in corso d'opera ai sensi dell' art. 9 del D.P.R. 01/08/2011 n. 151 al polo prevenzione incendi del Comando Provinciale VV.F. competente per territorio con modello PIN 6-2012.
La richiesta non è stata accettata adducendo come motivazione che il D.M. 7 agosto 2012 all' art. 8 non prevede visite in corso d'opera per attività di categoria A. Vorremmo dei chiarimenti in merito in quanto ci risulta che per le attività di categoria A tale richiesta volontaria sia contemplata sia nel D.P.R. 151/2011 e nel D.M. 7/8/2012.

Secondo l'Esperto
Le verifiche in corso d'opera, così come chiarito all'art.8 - comma 1- punto "b" del D.M. 7 agosto 2012, sono previste solo per attività aventi un progetto approvato da parte del Comando e cioè solo per attività di categoria B o C. Del resto il principio delle visite in corso d'opera è nato per le "opere particolarmente complesse", così come è stato chiarito nella Lettera-Circolare prot.n.0013061 del 6/10/2011 del Ministero dell'Interno che ha fornito i primi "indirizzi applicativi" del nuovo D.P.R. 151/2011. Le attività della categoria A, regolamentate da specifiche "Regole Tecniche"non sono considerate "opere particolarmente complesse"e non necessitano di progetto approvato dal locale Comando dei Vigili del fuoco.

Vuoi porre un quesito?

Per proporre il vostro quesito, occorre essere abbonati alla Rivista Antincendio, e scrivere a questo indirizzo:
antincendio@epcperiodici.it


Per saperne di più...SICUROMNIA!

Questo e altri quesiti in materia di sicurezza, ambiente e antincendio, sono disponibili sulla nostra Banca dati Sicuromnia, di cui è possibile richiedere una settimana di accesso gratuito

Per ABBONARSI
CLICCA QUI per il modulo FAX da inviare allo 0633111043



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  

Potrebbe interessarti anche

La formazione delle squadre antincendio: quali i riferimenti normativi?
Lungo una via di fuga è possibile installare un quadro elettrico?
Caserme: chi deve stendere il piano antincendio ed evacuazione?
Gommisti: quale normativa di prevenzione incendi si applica?
Trasporto gasolio su mezzi militari: quale normativa è applicabile?
Il registro dell'antincendio: obbligatorio o meno?