QUESITO

Canne fumarie di centrali termiche a gas di rete

2 ottobre 2015
Redazione Banca Dati Sicuromnia

La canna fumaria esterna in aderenza ad un fabbricato con tetto a padiglione senza aperture a servizio del sottotetto, deve sopravanzare comunque il colmo del tetto di 1,00 m?




È pervenuto alla rivista Antincendio un quesito relativo ad una canna fumaria esterna che si trova in aderenza ad un fabbricato con tetto a padiglione senza aperture a servizio del sottotetto: deve sopravanzare comunque il colmo del tetto di 1,00 m? Risponde Sandro Marinelli, Dirigente AR Corpo VV.F.

Secondo L'Esperto
L'altezza minima della canna fumaria (camini) asservita ad impianti a gas di rete rispetto al colmo del tetto era stata fissata dall'art.6 (punto 6.15) del D.P.R. n. 1391 del 22/12/1970 in 1 mt. in linea generale. La Norma UNI 7129/92 ha meglio definito la problematica, analizzando le singole tipologie di tetti, e fissando l'altezza dello sbocco dei fumi in funzione dell'inclinazione del tetto e della distanza tra lo stesso sbocco ed il colmo del tetto. Bisogna pertanto vedere in quale tipologia ricade il caso evidenziato dal lettore.



Vuoi porre un quesito?
Per proporre il vostro quesito, occorre essere abbonati alla Rivista Antincendio, e scrivere a questo indirizzo:
antincendio@epcperiodici.it


Per saperne di più...SICUROMNIA!

Questo e altri quesiti in materia di sicurezza, ambiente e antincendio, sono disponibili sulla nostra Banca dati Sicuromnia, di cui è possibile richiedere una settimana di accesso gratuito

Per ABBONARSI
CLICCA QUI per il modulo FAX da inviare allo 0633111043



Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it