GUIDE

Caldaie e generatori domestici: nuova pubblicazione NIA

24 febbraio 2016
Redazione InSic

Nella sezione Biblioteca digitale del sito dei Vigili del Fuoco è stata pubblicata la Guida "Le cause d'incendio e/o di esplosione nelle caldaie e generatori di calore in ambienti domestici", realizzata a cura del Nucleo Investigativo Antincendi di Roma.

Si spiega nella premessa del documento, che gli incidenti domestici rappresentano un problema di rilevanza sociale per l'impatto psicologico che hanno sulla popolazione che considera la casa il luogo sicuro per eccellenza. In Italia, su circa 60 milioni di abitanti, gli individui coinvolti in incidenti domestici in un anno sono circa 2,8 milioni, con un numero di incidenti pari a circa 3,3 milioni.
Questi incidenti determinano un numero di vittime che varia, secondo le diverse stime disponibili, tra 4.500 e 8.000. Il gruppo sociale più coinvolto è quello delle donne che lavorano tra le mura domestiche. Circa 900.000 incidenti domestici interessano i maschi, con una percentuale pari al 27,5%, ma ben 2.400.000 sono gli incidenti che vedono coinvolte le donne, con una percentuale del 72,5%.
Tra i vari incidenti domestici particolare gravità caratterizzano quelli dovuti ad intossicazione da monossido di carbonio e ad incendio e/o esplosione a causa dell 'uso di gas combustibile, distribuito attraverso reti o in bombole, o provocati da malfunzionamento dei camini e dei condotti fumari.

La Guida intende quindi far riflettere su cause e azioni he si possono compiere per diminuire tali incidenti
La pubblicazione fornisce alcuni dati tecnici sui gas più comuni utilizzati negli ambienti domestici e mostra, attraverso una serie di immagini commentate, numerose situazioni potenzialmente pericolose dovute ad errori di installazione o a cattive manutenzioni Si intende, dunque utilizzare l'esperienza operativa maturata nel diuturno servizio di soccorso svolto sul territorio dal Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco per fornire informazioni tecniche utili ai cittadini nonché un ausilio al personale chiamato a svolgere l' attività investigativa tesa a rintracciare le cause di incendio e di esplosione in presenza di caldaie e generatori di calore in ambiente domestico, prediligendo un approccio sintetico e il più possibile orientato a fornire soluzioni pratiche.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.vigilfuoco.it 

Allegati

"Le cause d'incendio e/o di esplosione nelle caldaie e generatori di calore in ambienti domestici" - NIA, Febbraio 2016
- Caldaie_16.02.2016.pdf (15229 kB)

Potrebbe interessarti anche

Interpretare i segni dell'Incendio: nuova pubblicazione del NIA