QUESITO

Aule congressi: il CPI è sempre obbligatorio?

1 dicembre 2014
Rivista Antincendio

Il quesito pervenuto alla rivista Antincendio, riguarda l'obbligatorietà o meno del CPI per l'aula magna di una struttura militare.

Il Quesito

L'aula magna di una struttura militare, con capienza superiore a 100 unità, (punto 83 del DM 16/02/82) ricade nell'ipotesi di obbligatorietà del CPI da ottenersi tramite VV.F., o la si può considerare in deroga e pertanto non soggetta a CPI?

Secondo l'Esperto

Un'aula magna con capienza superiore a 100 persone, anche se in ambito militare, rientra nella fattispecie indicata al punto 65 (ex punto 83 del D.M. 16/02/82) delle attività di cui all'Allegato al D.P.R. 151/2011 , che ha introdotto una modifica alla disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi.
Se la capienza è superiore a 100 persone, ma inferiore alle 200 persone, è sufficiente inviare al Comando una semplice S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), corredata dalle documentazioni richieste, secondo quanto indicato dal predetto D.P.R. 151/2011 e nel rispetto del D.M. 19/08/1996 (locali di pubblico spettacolo).
Se la capienza supera le 200 persone, allora è necessario presentare un progetto antincendio sempre secondo le modalità indicate dal predetto D.P.R. 151/2011 e sempre nel rispetto di quanto previsto dal D.M. 19/8/1996 sui locali di pubblico spettacolo.

Per proporre un quesito...

Per proporre il vostro quesito, occorre essere abbonati alla Rivista Antincendio, e scrivere a:
antincendio@epcperiodici.it



PER SAPERNE DI PIù:
Clicca qui per maggiori informazioni e per abbonarsi alla rivista Antincendio
Clicca qui per richiedere una copia omaggio.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  

Potrebbe interessarti anche

Quesito: CPI e rinnovo periodico di conformità antincendio
Quesito: Serbatoio di gasolio e attività soggetta
Quesito: Rete idranti per edifici di civile abitazione