DAI VIGILI DEL FUOCO

Assistenza sanitaria nei comandi: firmato accordo tra Vigili del Fuoco e regione Abruzzo

15 aprile 2015
Vigili del Fuoco

Lo scorso 14 aprile a L'Aquila, è stato firmato un accordo tra Vigili del Fuoco e regione Abruzzo che prevede la presenza di medici incaricati dal Servizio Sanitario Regionale presso i comandi provinciali.



Il protocollo d'intesa firmato dal Presidente della regione Luciano D'Alfonso, e dal Direttore regionale dei Vigili del Fuoco Giorgio Alocci, prevede che i medici garantiscano la sorveglianza sanitaria sul personale in organico, accertino l'idoneità psicofisica degli aspiranti vigili, istruiscano le pratiche medico legali e si occupino inoltre di igiene ambientale e degli alimenti.

L'obiettivo dell'accordo- come sottolineato anche dalle parole del presidente D'Alfonso e del Direttore Alocci - è quello di razionalizzare la gestione delle risorse disponibili, mettendo in comune le potenzialità che ciascuna amministrazione ha a disposizione nell'ottica di un miglior servizio alla collettività. Il delicato e rischioso lavoro svolto dai Vigili del Fuoco necessita di un monitoraggio costante delle condizioni fisiche, pertanto l'accordo prevede che le A.S.L. territoriali individuino dei medici che avranno proprio il compito di accertare, con controlli periodici, sia l'idoneità psicofisica degli aspiranti Vigili del Fuoco sia il mantenimento di tali requisiti per il personale già in servizio.

L'intesa raggiunta rientra in un più ampio contesto di collaborazione tra le strutture della Regione Abruzzo e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ed ha, come detto, l'obiettivo di razionalizzare le risorse e offrire un miglior servizio alla collettività.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.vigilfuoco.it 

Potrebbe interessarti anche

Assistenza sanitaria: accordo tra Toscana e Vigili del Fuoco per garantire medici presso i comandi