DAI VIGILI DEL FUOCO

A Napoli i test del Progetto Reward

29 maggio 2014
Redazione InSic

La partecipazione dei vigili del Fuoco al progetto Reward per la rilevazione delle radiazioni, è stata coordinata dalla Direzione Centrale Emergenza e dalla Direzione Regionale per la Campania, ed ha coinvolto il personale dell'Area Rischio NBCR e quello del nucleo NR del comando di Napoli.

I Vigili del fuoco riportano sul proprio sito, che il 13-16 maggio a Napoli si sono svolti alcuni test sperimentali in vista della prova generale finale del progetto REWARD (Real Time Wide Area Radiation Surveillance System)

Si tratta di un progetto di ricerca finanziata dall'Unione Europea che impegna il Corpo da circa un anno, per sviluppare le competenze specifiche in materia Nucleare/Radiologico e si occupa dello sviluppo di un sistema mobile di rivelazione e analisi delle radiazioni, che viene montato a bordo di autoveicoli e che effettua un monitoraggio in tempo reale e in movimento della presenza delle radiazioni ionizzanti, trasmettendo contestualmente i risultati con ritardo di appena qualche secondo a una sala controllo remota.

Le prove in campo, condotte a Napoli sono state precedute dalle verifiche di laboratorio condotte a Roma a Capannelle dal 6 al 9 maggio, presso la Camera Calda della DCEST-Ufficio Gestione Emergenza - Rischio NBCR.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.vigilfuoco.it