SafetyExpo 2018
SEMINARIO INFORMA
Resistenza al fuoco delle strutture
Roma, 
Roma, 14 - 15 febbraio 2019
Seminario valido come Corso di Aggiornamento (D. Lgs. 81/08) sia per Responsabili e Addetti SPP sia per Coordinatori per la progettazione e l'esecuzione dei lavori. Il seminario prevede il rilascio di 16 Crediti Formativi (CFP) CNPI; 6 Crediti Formativi (CFP) CNI; 15 Crediti Formativi (CFP) CNAPPC

Programma

1° giorno

1. INTRODUZIONE AL CORSO
2. LE DISPOSIZIONI IN CAMPO DI PREVENZIONE INCENDI
- D.M. 14.01.2008: "Norme tecniche per le costruzioni".
- D.M. 16 febbraio 2007: "Classificazione di resistenza al fuoco di prodotti ed elementi costruttivi di opere da costruzione".
- D.M. 9 marzo 2007: "Prestazioni di resistenza al fuoco delle costruzioni nelle attività soggette al controllo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco". Le lettere circolari n. 1968 del 15 febbraio 2008 e P414 del 28 marzo 2008
3. IL NUOVO REGOLAMENTO PRODOTTI CA COSTRUZIONE (CPR)
- Introduzione
- Il passaggio dalla Dichiarazione di Conformità alla Dichiarazione di Prestazione
4. L'INCENDIO
- La fase pre-flashover
- Il flashover
- La fase post flashover
- L'incendio generalizzato
- L'incendio localizzato
5. LA COMBUSTIONE DEI MATERIALI: LA REAZIONE AL FUOCO
- D.M. 10 marzo 2005: "Classi di reazione al fuoco per i prodotti da costruzione da impiegarsi nelle opere per le quali è prescritto il requisito della sicurezza in caso d'incendio".
- D.M. 15 marzo 2005: "Requisiti di reazione al fuoco dei prodotti da costruzione installati in attività disciplinate da specifiche disposizioni tecniche di prevenzione incendi in base al sistema di classificazione europeo".
6. LA COMBUSTIONE DEI MATERIALI: LA RESISTENZA AL FUOCO
- Capacità portante
- Capacità di compartimentazione e le nuove classi di resistenza al fuoco
7. LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI INCENDIO NELL'OTTICA DELLA RESISTENZA AL FUOCO
8. CALCOLO DEL CARICO DI INCENDIO IN UN COMPARTIMENTO
- Richiami alla metodologia di calcolo
9. LE CLASSI DI RESISTENZA AL FUOCO E LE RICHIESTE DI PRESTAZIONE (LIVELLI DI PRESTAZIONE)
- Livello I; Livello II; Livello III; Livello IV; Livello V

2° giorno

1. CRITERI DI PROGETTAZIONE E OBIETTIVI DI SICUREZZA (DIRETTIVA CEE 89/106)
- Garantire la sicurezza degli occupanti durante tutta la loro permanenza prevista nell'edificio
- Garantire la sicurezza delle squadre di soccorso e delle squadre antincendio
- Evitare crolli dell'edificio
- Permettere ai componenti e ai sistemi antincendio di mantenere la loro funzionalità
- Consentire l'eventuale riutilizzazione della struttura, ove richiesto
2. PROCEDURE GENERALI PER IL PROGETTO DELLA STRUTTURA ALL'INCENDIO E INTRODUZIONE ALLA FIRE SAFETY ENGINEERING
- Gli scenari di incendio
- Il concetto di Heat Release Rate
- Come calcolare una curva HRR
- Scelta degli scenari di incendio significativi
- Determinazione dei relativi incendi di progetto
- Calcolo dell'evoluzione della temperatura all'interno degli elementi strutturali
3. LE CURVE DI INCENDIO, ANALISI DELLE TEMPERATURE NEGLI ELEMENTI STRUTTURALI
- Curve nominali, parametriche e naturali
- Esempi di applicazione
4. ANALISI DELLE SOLLECITAZIONI
- Introduzione all'analisi delle sollecitazioni in caso di incendio
5. D.M. 31.7.2012 E GLI EUROCODICI STRUTTURALI PARTE "FUOCO"
- Introduzione agli Eurocodici
- Analisi delle principali novità relative alla parte "Fuoco"
- Rapporto con le norme di legge in Italia
6. VERIFICA E CERTIFICAZIONE DELLE STRUTTURE
- Utilizzo delle tabelle
- Utilizzo dei metodi di calcolo semplificati
- Elementi strutturali di compartimentazioni REI/EI nuovi test e rapporti di classificazione

Contatti:
Istituto Informa (EPC srl - Socio Unico)
Via dell'Acqua Traversa n. 187
00135-Roma
Ufficio Marketing
D.ssa Viriginia De Santis
06 33245 281


Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.istitutoinforma.it 
oppure scrivi a clienti@istitutoinforma.it  
 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: