SIEMENS
 Edilizia
 LA SENTENZA
Trattamenti retributivi: solidarietà fra appaltatore e committente, con limiti
26 febbraio 2019
fonte: 
area: Edilizia
Trattamenti retributivi: solidarietà fra appaltatore e committente, con limiti Dalla Banca Dati Sicuromnia, l'abstract dell'articolo di Marina Zalin e Jacopo Perina, B&P Avvocati, analizza la sentenza della Cass. Civ., Sez. Lav., n. 444 del 10/01/2019 sul pagamento dei trattamenti retributivi dei lavoratori dell'appaltatore da parte del committente: a quali limiti e condizioni può essere chiamato il committente a pagarli? Uno sguardo d'insieme sull'art. 29 d.lgs. 276/2003 e le sue diverse formulazioni"

La norma è stata modificata più volte nel corso degli ultimi anni e si evidenzia quindi come i diversi interventi del legislatore abbiano via via cambiato sia la natura che i limiti dell'istituto, dando specifica contezza delle diverse formulazioni normative intervenute.
Si analizza quindi il caso di specie, relativo al 2011, per comprendere la portata pratica della differenza tra "obbligazione solidale in senso stretto" e "garanzia accessoria", dal lato dell'impresa chiamata a pagare alcune voci retributive che spettavano, in teoria, all'appaltatore.
Da un lato starebbe la possibilità, per il creditore, di agire a propria scelta nei confronti di ambedue i soggetti (cioè committente ed appaltatore), dall'altro, invece, vi sarebbe un onere di escutere preventivamente il debitore principale prima di poter chiedere il pagamento al committente.

In conclusione, l'articolo riporta alcuni consigli pratici per le imprese al fine di mitigare il rischio di dover pagare i trattamenti retributivi dei lavoratori dei propri appaltatori, valutando da subito aspetti come la qualifica delle controparti contrattuali, il monitoraggio progressivo delle attività e la attenta valutazione della norma applicabile al caso di specie, soprattutto alla luce delle diverse modifiche intervenute.
Non va scordato, difatti, che tra le tante riformulazioni dell'art. 29 sono comparse anche le facoltà di derogare al principio grazie alla contrattazione collettiva e, soprattutto, l'introduzione di un onere di preventiva escussione del debitore principale.

------------------------------------------
Conosci la Banca Dati Sicuromnia?
La banca dati di Salute e Sicurezza, Antincendio, Ambiente contiene tutta l'informazione e l'aggiornamento per i professionisti ed le aziende che devono applicare la normativa in materia di prevenzione e protezione dai rischi

Ti aggiorna quotidianamente sulle norme e sulle sentenze di recente emanazione
Ti supporta nella gestione degli obblighi di legge attraverso le tabelle di adempimento, lo scadenzario, la modulistica e le schede rapide
Ti propone un servizio di analisi e commento attraverso la consultazione degli approfondimenti tratti dalle più importanti pubblicazione di settore
Ti mette a disposizione un esperto che risponde alle tue specifiche esigenze di chiarimento.
Ti offre inoltre un servizio di newsletter mensile che, direttamente sulla tua mail, ti segnala i più recenti contenuti inseriti in banca dati.

Richiedi una settimana di accesso gratuito!.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic